Martedì, 16 Luglio 2024
Elezioni / Civitavecchia

Elezioni comunali 2024, nel Lazio cappotto del centrosinistra. Ecco i sindaci eletti al ballottaggio

Hanno votato, al secondo turno, i cittadini di Civitavecchia, Palestrina e Tarquinia. Tutti i risultati

Civitavecchia, Palestrina e Tarquinia hanno scelto i propri sindaci nel secondo turno, quello che si è svolto ieri, domenica 23 giugno, dalle 7 alle 23 e oggi, dalle 7 alle 15, quando si sono chiuse le urne ed è iniziato lo scrutinio. In tutti e tre i casi, a vincere, sono stati i candidati del centrosinistra, in due casi su tre sostenuti anche dal M5S.

I risultati

Civitavecchia ha scelto Marco Piendibene, candidato del centrosinistra e del M5s. In base ai dati del Viminale, diffusi sul sito Eligendo, è stato eletto con il 54,48% mentre lo sfidante di centrodestra Massimiliano Grasso si è fermato al 45,52% ed è dunque eletto consigliere di opposizione.

risultati Civitavecchia

A Palestrina vince Iginio Macchi, sempre candidato del centrosinistra, con il 58.81% dei voti. Lo sfidante, candidato del centrodestra, Giuseppe Cilia, si ferma a 41.19% e viene eletto come consigliere di opposizione.

Risultati Palestrina

Passando alla provincia di Viterbo, Tarquinia ha eletto sindaco Francesco Sposetti, candidato di Pd e M5S, con il 70.09% dei voti. Mentre lo sfidante di centrodestra Alessandro Giulivi, che ha ottenuto il 29.91% dei voti, è eletto consigliere di opposizione.

Risultati Tarquinia

Esulta il centrosinistra

I risultati fanno esultare i dem: “Anche ai ballottaggi il Partito democratico e le forze del centrosinistra vincono, portando a casa comuni importanti del nostro territorio – spiegano Daniele Leodori, segretario Pd Lazio e Mario Ciarla capogruppo Pd alla Pisana -. Una grande affermazione di Marco Piendibene a Civitavecchia, Igino Macchi a Palestrina e Francesco Sposetti a Tarquinia. Questi risultati rappresentano un grande traguardo per il nostro partito, che torna a crescere e a consolidarsi sul territorio. In questa tornata elettorale dei sette Comuni sopra i 15mila abitanti al voto, ne vinciamo sei. Confermiamo con vittorie schiaccianti al primo turno i tre che già governavamo - Monterotondo, Cassino e Veroli - a cui aggiungiamo le vittorie di Palestrina, Civitavecchia e Tarquinia dove eravamo opposizione. Un voto che, sommato a quello di due settimane fa, conferma la tendenza positiva e di una rinnovata fiducia da parte degli elettori nei confronti del Partito Democratico e delle forze del centrosinistra. Successi che sono il frutto di un impegno costante e di un lavoro sul campo che ha visto protagonisti candidati di grande valore e competenza, supportati da squadre determinate e appassionate. La fiducia che le cittadine e i cittadini hanno riposto in noi ci sprona a proseguire su questa strada, continuando a lavorare per costruire l’opposizione e tornare al governo nazionale e regionale che alla prima prova davanti al giudizio degli elettori, fallisce”. E Sara Battisti, consigliera regionale del Pd Lazio sottolinea: "I ballottaggi per le amministrative confermano la vittoria del centrosinistra e il protagonismo del nuovo corso del Pd, che già alle elezioni europee ha ottenuto una bellissima affermazione. Questi risultati sono fondamentali per aprire una riflessione sulla costruzione di una comunità politica anche sui territori, che non ambisce solo a vincere a tutti i costi ma a tende ad alleanze credibili con tutte le forze progressiste e riformiste, per amministrare con una visione comune. Non ci può essere un partito nazionale e uno dei territori in cui non sono chiare le alleanze".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali 2024, nel Lazio cappotto del centrosinistra. Ecco i sindaci eletti al ballottaggio
RomaToday è in caricamento