menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Simona Ficcardi (immagine dal profilo Facebook della consigliera)

Simona Ficcardi (immagine dal profilo Facebook della consigliera)

La maggioranza M5s perde un'altra stella: dopo l'addio di Catini lascia anche la consigliera Simona Ficcardi

Venti giorni fa, a RomaToday, l'intervista in cui annunciava una scelta presa ma ancora da formalizzare: "Raggi lavora sola". Ieri durante una seduta di Consiglio comunale l'ufficializzazione

Il Movimento romano perde un'altra stella. Dopo l'addio la scorsa settimana della consigliera Maria Agnese Catini, lascia il gruppo grillino anche Simona Ficcardi. La decisione è stata formalizzata ieri al presidente dell'aula Marcello De Vito durante la seduta di Consiglio comunale, proprio mentre Raggi a margine di un'iniziativa al Corviale negava fratture interne parlando di "compattezza" del gruppo. "Comunico all'aula - ha detto il presidente - che è pervenuta una nota della consigliera Ficcardi che ha comunicato l'intenzione di abbandonare il gruppo consiliare del Movimento 5 stelle per aderire al gruppo Misto". 

Le ragioni dell'addio 

Una decisione che era da tempo nell'aria, anticipata dalla consigliera a RomaToday venti giorni fa. "Sono rimasta finora pensando di poter cambiare le cose dall'interno, ma non funziona". E ancora: "Raggi ha sempre lavorato sola. Non ha rispettato un programma condiviso, l'ultimo cambio di assessori è stato comunicato via chat a scelta già avvenuta" si sfogava dopo che in Aula non le era stato possibile discutere alcuni emendamenti importanti che aveva presentato sul tema rifiuti. Già, i rifiuti. 

La rottura con la sindaca Virginia Raggi per Ficcardi ha radici lontane nel tempo. Risale precisamente alla scelta, con un atto in giunta votato il 31 dicembre 2019, di realizzare una discarica nel territorio dove la stessa Ficcardi è politicamente cresciuta, la Valle Galeria. Qui la pasionaria ambientalista promise ai suoi elettori che dopo Malagrotta l'immondizia sarebbe stata solo un lontano ricordo. Costretta poi, per colpa di Raggi, a rimangiarsi la parola data.

Di recente poi lo scontro con la delegata alle periferie Federica Angeli, e ancora prima sui rifiuti con il capogruppo Giuliano Pacetti. E la pubblica ammissione affidata ai social: "Il Movimento mi ha deluso". Non ha però aderito al nuovo soggetto politico di Monica Lozzi, l'ex grillina presidente del VII municipio. "Non mi ha entusiasmato l'iniziale vicinanza con Gianluigi Paragone (ex grillino fondatore di Italexit) - spiegava - stimo Monica politicamente e lei lo sa, è un'eccellente amministratrice. Ma quel passaggio mi fece storcere il naso". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento