rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Politica Via di Vigna Murata

Incidenti a Vigna Murata, le proposte per migliorare la sicurezza restano nei cassetti

Anche nel 2022 i municipi interessati a migliorare la sicurezza della strada hanno presentato delle proposte

Chiedono da anni la sistemazione di autovelox e di altri dispositivi con cui limitare la velocità. Ma al di là delle proposte e dei documenti votati dalle amministrazioni locali, gli interventi per migliorare la sicurezza di via di Vigna Murata continuano a latitare. Non mancano, invece, gli incidenti.

Un incidente anche a Natale

L’ultimo sinistro si è verificato nella mattinata del 25 dicembre, con un’auto ribaltatasi all’altezza dell’intersezione con via Colle di Mezzo. Ma il numero degli incidenti gravi che si sono verificati su quella strada, negli ultimi dieci anni, è stato enorme. SI tratta di un’arteria che divide due municipi, il IX e l’VIII, e su cui affacciano quartieri ed istituti scolastici superiori, come il Peano, il Primo Levi, l’ITTL De Pinedo e l’Istituto Agrario Garibaldi.

Le proposte avanzate negli anni

La pericolosità della strada, che si presenta come un lungo ed ampio rettileneo, è tale da aver spinto i cittadini e poi anche i municipi interessati, a produrre una discreta quantità di proposte. Per la sicurezza dei pedoni, e quindi anche degli studenti, è stato chiesto l’ampliamento dei marciapiedi. L’operazione è stata avviata e mai terminata e di conseguenza, tra l’incrocio con Via Stefano Gradi e la rotonda dell’ex Dazio, i pedoni finiscono spesso per impegnare anche la sede stradale. Come deterrenti per l’elevata velocità, invece, i cittadini avevano proposto l’installazione di autovelox e di attraversamenti pedonali rialzati ed illuminati, negli incroci più pericolosi, come quello tra via Stefano Gradi e via Spiro Valles. 

I provvedimenti approvati nel 2022

I municipi XI e VIII, con due atti differenti votati all’unanimità dai relativi consiglieri, nel 2022 hanno chiesto ai propri presidenti d’intercedere con il sindaco per la sistemazione degli autovelox. Ma come si legge nei due documenti è una decisione che spetta alla prefettura, pertanto a sua volta Gualtieri dovrebbe chiedere l’intervento di palazzo Valentini per sistemare l’istallazione di autovelox fissi su tratti di strada idonei di Via di Vigna Murata al fine di limitare la velocità di percorrenza”. I consigli dei due municipi hanno concordato di chiedere al sindaco anche di completare “i lavori di viabilità e mobilità derivanti dalla trasformazione urbanistica Vigna Murata” che dovrebbero migliorare la sicurezza anche su via di Vigna Murata.

Un problema che non trova soluzione

“Ci chiediamo quanti incidenti debbano ancora avvenire su via di Vigna Murata prima che l’amministrazione si decida ad intervenire” ha commentato Carla Canale, l’ex presidente del Comitato di quartiere ed attuale capogruppo municipale della civica Raggi “Anche il giorno di Natale é avvenuto un grave sinistro. Una tragedia che diventa ancor più grave se si considerano le risoluzioni e mozioni, votate tra gennaio e febbraio del 2022 in VIII e in IX Municipio, che spronavano il Campidoglio alla riapertura del cantiere ed alla messa in sicurezza dell'intera arteria”. Un problema che, con gli atti che sembrano fermarsi nei cassetti, si trascina da anni. Nel frattempo gli incidenti proseguono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti a Vigna Murata, le proposte per migliorare la sicurezza restano nei cassetti

RomaToday è in caricamento