rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Politica

Sicurezza, la Questura risponde a Marino: "Illuminazione stradale e bonifiche indaguate"

Da San Vitale non è mancata la risposta al sindaco che aveva puntato il dito contro le forze dell'ordine definendole "assenti" nei quartieri della movida

A fare la parte di chi latita dalle strade della Capitale non ci stanno. Così la risposta alle affermazioni del sindaco Ignazio Marino, che l’altro ieri aveva puntato il dito contro le forze dell’ordine definendole “assenti” dai quartieri della movida come San Lorenzo e Pigneto, non è tardata ad arrivare. Con un lungo comunicato la Questura ha sintentizzato il risultato di un fine settimana di controlli senza lasciarsi sfuggire il bilancio degli ultimi mesi. 

E per rispondere a tono al primo cittadino non è mancato nemmeno un riferimento diretto alle ‘mancanze’ dell’amministrazione capitolina: “Tra le altre iniziative volte a rafforzare la sicurezza cittadina, sono stati inoltre richiesti da lungo tempo all’amministrazione Comunale, mirati interventi come ad esempio l’adeguamento del sistema d’illuminazione stradale e di videosorveglianza, nonché la bonifica e pulizia di alcune aree, come Piazza del Pigneto e Piazza dell’Immacolata al fine di contrastarne il degrado ambientale” fanno sapere da San Vitale.

Un botta e risposta che ha assunto i toni dello scontro istituzionale. “Richiamerò il Prefetto” aveva affermato il primo cittadino deciso, se necessario, a tornare a bussare ai ‘piani alti’, dal ministro dell’Interno Angelino Alfano, con il quale non poco tempo fa aveva stretto un patto per la sicurezza di Roma. 
 
L’OPERAZIONE – Scrive nel comunicato la questura: “Sono proseguiti nel pomeriggio di ieri e sono andati avanti per tutta la notte i controlli straordinari che hanno interessato varie zone della Capitale” . Nel mirino Trevi, Celio, Esquilino, Pigneto, Trastevere, Borgo, S. Lorenzo e  Ponte Milvio. “Lotta allo spaccio, all’abusivismo ed alla contraffazione. Queste le priorità dei controlli effettuati, ai quali hanno partecipato oltre 180 uomini con l’ausilio anche delle unità cinofile, delle pattuglie a cavallo ed il supporto di un elicottero. Oltre 240 le persone controllate ed  87 i veicoli nel corso dei posti di controllo effettuati”. Continuna il comunicato: “I servizi effettuati nella giornata di ieri si inseriscono nel piano operativo di prevenzione predisposto da tempo dalla Prefettura in sinergia tra la Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e la Polizia di Roma Capitale e  che prevede l’impiego sinergico delle risorse anche attraverso l’utilizzo di Unità Cinofile e Reparti Speciali”. Poi la risposta diretta al Campidoglio: “Un piano di servizi straordinari che vanno di volta in volta ad implementare i servizi di prevenzione e controllo quotidiani e che vengono costantemente rimodulati in relazione all’insorgenza di nuove criticità soprattutto nei quartieri periferici ed in quelli interessati dal fenomeno della movida come i quartieri del Pigneto, San Lorenzo e Trastevere”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, la Questura risponde a Marino: "Illuminazione stradale e bonifiche indaguate"

RomaToday è in caricamento