rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Politica

Più vigili e maggiore attenzione sulla sicurezza stradale: le richieste di Gualtieri al Viminale

Il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi incontra i sindaci delle città metropolitane di Roma, Milano e Napoli

Più agenti della polizia locale a Roma, maggiore attenzione sulla sicurezza stradale, contrasto ai fenomeni di malamovida e alla criminalità organizzata, ma anche baby gang, chiusura dei campi nomadi e la questione dei minori non accompagnati. Il sindaco Roberto Gualtieri ha fatto sentire la sua voce nell'incontro tenuto al Viminale con il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi. Al tavolo erano seduti anche il sindaco Giuseppe Sala di Milano e a quello di Napoli, Gaetano Manfredi.

"Ho chiesto un sostegno e un supporto per rafforzare gli organici della polizia locale per incrementare il lavoro sulla sicurezza stradale", ha detto Gualtieri aprendo il suo intervento: "Abbiamo programmato un reclutamento di 300 uomini della locale nel 2024 che riteniamo insufficiente, ma abbiamo necessità di fare nuovi concorsi prima del Giubileo per avere almeno 800/1000 nuovi ingressi".

Lotta alla criminalità e più agenti

Secondo Gualtieri, inoltre, a Roma è "importante portare avanti un lavoro congiunto per affrontare la criminalità organizzata". In sostanza, per il Sindaco è "necessario combinare l'azione repressiva a progetti di recupero della legalità attraverso la partecipazione dei cittadini". 

Per contrastare la criminalità organizzata, Gualtieri torna a battere sul tasto del rafforzamento della "dotazione organica della polizia locale" affinché "sia più presente sul territorio, anche in vista del Giubileo": "Oggi sono 5 mila e 800 gli agenti e gli operatori di Roma Capitale rispetto a una pianta organica che dovrebbe essere di 8 mila e 300. Il territorio romano è molto ampio".  

Rischio minori entrate per Roma

Proprio in tema di concorsi, però, Gualiteri lancia anche un allarme. Con la legge di bilancio in discussione in parlamento "c'è un rischio di minori entrate nelle casse comunali di Roma" e per realizzare i concorsi per assumere i nuovi agenti della polizia locale entro il Giubileo "abbiamo bisogno di risorse, per questo ho ribadito l'appello sui rischi che possono arrivare per le casse comunali dalla legge di bilancio, con il taglio delle multe e dell'Imu".

Più poteri per le grandi città

"Ci siamo confrontati sulle maggiori risorse da destinare alla sicurezza dei territori, abbiamo parlato degli organici delle forze di polizia e della polizia locale. - ha sottolineato il ministro Piantedosi - C'è un trend che non è ritenuto ancora soddisfacente da parte dei sindaci, seppur sia un trend crescente. Dobbiamo affrontare il tema di supportare i sindaci con le polizie locali, in tal senso abbiamo mosso i primi passi".

"Ho rinnovato l'offerta a mettere mano a un progetto complessivo di riforma delle polizie locali per consentire ai sindaci una più ampia possibilità di manovra per gestire la strutturazione e l'impiego della polizia locale. - ha detto ancora il Ministro - Nel confronto di oggi è emersa la necessità condivisa di strutturare maggiori risorse da destinare ai problemi della sicurezza delle grandi città".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più vigili e maggiore attenzione sulla sicurezza stradale: le richieste di Gualtieri al Viminale

RomaToday è in caricamento