Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica Appio Latino / Via Assisi

Sgombero Cardinal Capranica, una donna denuncia: "Dimenticata al centro per senza tetto, posso entrare solo di notte"

Ammatula denuncia di vivere nel centro di via Assisi: "Con me anche un'altra signora e un'anziana"

Foto Ansa

“Si sono dimenticati di noi. Dal 15 luglio viviamo in un incubo”. Ammatula è arrabbiata, vuole che si sappia quanto le è accaduto dopo lo sgombero dell’ex scuola di via Cardinal Capranica, a Primavalle. Perché da quel giorno vive nel centro di accoglienza notturna per senzatetto di via Assisi: “Tutte le mattine devo uscire e posso rientrare solo la sera. Il week end scorso pioveva fortissimo e ho passato tutti i giorni in giro, senza sapere dove andare per ripararmi dall’acqua”.

Ammatula ha quasi 47 anni ed è invalida. Ha una gamba più corta dell’altra a causa di un incidente che ha avuto da piccola. “Con me sono rimaste un’altra signora e un’anziana che vede pochissimo tanto che a volte le permettono di restare nel centro anche di giorno. Dormiamo in brandine in stanze con letti a castello, non ho nemmeno un armadio dove riporre le mie cose. E bisogna stare molto attenti perché la notte spesso ti rubano quel poco che hai. Senza considerare le condizioni dei bagni. Qui dentro c’è anche gente che non è autosufficiente, non riesco nemmeno a lavarmi in queste condizioni. Faccio fatica anche a nutrirmi, perché sono musulmana e non posso mangiare tutto. Sono giorni che senza poter cucinare mangio solo verdure e pane. Sono molto stanca”.

Non si dà pace e continua a ripetere. “Ci è andata male”. Come comunicato anche dal Campidoglio tutte le altre persone sgomberate sono finite in centri dove è possibile restare anche di giorno. Luoghi che non sono stati esenti da lamentele da parte delle persone che sono state trasferite, tanto che molte famiglie hanno deciso di abbandonarli nelle ore successive. “Ma almeno possono restare anche di giorno. Invece ci hanno dimenticato qui. Sono stata anche costretta a separarmi dal mio gatto, che una signora si è offerta di tenermi ma sto molto male senza di lui”.

Il Campidoglio ha fatto sapere che tutti gli sgomberati sono ancora nel posto in cui sono stati portati il 15 luglio e che il Comune sta lavorando a un'assistenza di secondo livello, i Sassat 2. Nessuna informazione però sui motivi che stanno lasciando delle persone sgomberate ad avere diritto solo a una brandina, da lasciare al mattino per tornarci solo la sera.

AGGIORNAMENTO - Come si apprende in seguito dal Campidoglio, le tre persone inizialmente non avevano chiesto assistenza h24 e ora si sta operando per trasferirle e per passare, come in tutti i casi degli accolti, a un'assistenza di secondo livello a più alta soglia. 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgombero Cardinal Capranica, una donna denuncia: "Dimenticata al centro per senza tetto, posso entrare solo di notte"

RomaToday è in caricamento