Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Emergenza casa, il PD si appella al prefetto: “Fermi gli sfratti ad agosto”

Dal segretario PD di Roma la richiesta rivolta a palazzo Valentini. E sul recente sfratto di due anziani chiesto l’intervento del comune che replica.

Stop agli sfratti nel mese più caldo dell’anno. E’ questa la richiesta che il neosegretario romano del PD ha rivolto, a mezzo stampa, al prefetto di Roma.

Gli anziani sfrattati ad agosto

“In questi giorni abbiamo assistito alla disumanità dello sfratto di una signora di 92 anni e del figlio sessantanovenne” ha raccontato Enzo Foschi in una nota “Questi anziani cittadini ora sono soli, costretti a vivere una drammatica situazione in mezzo a questa estate rovente”. Il caso di questi due anziani, che abitano nella periferia del municipio VI, è stato citato per allargare il discorso alle difficoltà che stanno vivendo le persone che, in queste settimane, stanno facendo i conti con la cancellazione d’importanti misure di welfare.

La richiesta al prefetto

“Chiedo al prefetto di fermare gli sfratti per il mese di agosto – ha spiegato Foschi – soprattutto vista la scellerata decisione del Governo Meloni di tagliare il reddito di cittadinanza senza sostituirlo con sostegni alternativi per le famiglie, un taglio poi che si somma a quello dei buoni casa”. In questa cornice “il blocco degli sfratti è un atto imprescindibile in attesa di misure sostitutive al reddito”.

Non c’è solo il segretario romano del PD a chiedere d’interrompere gli sfratti in corso. “A Roma continua senza sosta la guerra del governo ai poveri. Prima il taglio del contributo affitto, poi i messaggi per quello al reddito di cittadinanza e ora continua la morsa degli sfratti. Peggiora la situazione già drammatica di tante famiglie con gli sfratti nel bel mezzo dell'estate” ha commentato Yuri Trombetti, il presidente della commissione patrimonio di Roma Capitale. Anche Trombetti, come Foschi, ha invocato “l'intervento immediato del prefetto per bloccare gli sfratti che non fanno che appesantire una situazione intollerabile”.
Il segretario romano, oltre a rivolgere un appello al prefetto di Roma, ha indirizzato anche una richiesta al Campidoglio. “La situazione di questa famiglia va risolta” ha incalzato Foschi, che si è detto “certo che il Comune farà il possibile, perché nessuno a Roma deve rimanere solo”.  E proprio dal Campidoglio è arrivata una replica.

La replica dalla giunta

“Innanzitutto è bene evidenziare che non c’è stato, in questo caso, alcun tipo di disservizio da parte dell’amministrazione, poiché Roma Capitale ha sempre corrisposto regolarmente il Buono Casa al proprietario che, legittimamente, ha scelto di rientrare nel pieno possesso del proprio immobile” ha commentato l’assessore Tobia Zevi, dopo aver ringraziato d’aver portato all’attenzione del comune la “dolorosissima vicenda dei due anziani”. In quel caso però, ha specificato Zevi “alcun tipo di disservizio da parte dell’amministrazione, poiché Roma Capitale ha sempre corrisposto regolarmente il Buono Casa al proprietario che, legittimamente, ha scelto di rientrare nel pieno possesso del proprio immobile”.

“Già nelle prossime ore mi metterò in contatto con i diretti interessati per incontrarli e ricostruire puntualmente, assieme agli uffici competenti, la loro posizione rispetto alla graduatoria Erp, oppure per valutare un nuovo Buono Casa in virtù della proroga approvata recentemente dalla Giunta capitolina” ha promesso Zevi. Nel frattempo, ha aggiunto “saranno attivate tutte le procedure di assistenza sociale, in modo da garantire una soluzione abitativa temporanea al nucleo familiare”.

La moratoria degli sfratti

Chiarito che lo sfratto dei due anziani è stato richiesto dal proprietario di casa, va affrontato il tema più generale posto da Foschi e sposato da Trombetti: una moratoria degli sfratti. Andrebbero sospesi, secondo i due, almeno finchè non siano state individuate misure alternative a sostegno del reddito. E poiché è complicato pensare che questi strumenti di welfare siano trovati in estate, lo stop agli sfratti, per i due democratici, dovrebbe partire subito: a partire da agosto. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza casa, il PD si appella al prefetto: “Fermi gli sfratti ad agosto”
RomaToday è in caricamento