Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Rifiuti, la maggioranza M5s conferma Montanari: bocciata la mozione di sfiducia

23 voti favorevoli e 9 contrari. Così la maggioranza in aula promuove l'assessore durante il Consiglio straordinario sull'emergenza rifiuti

L'assessore all'Ambiente Pinuccia Montanari

I Cinque Stelle confermano Montanari. L'Assemblea capitolina, in chiusura del Consiglio straordinario sull'emergenza rifiuti, ha bocciato a maggioranza la mozione di sfiducia nei confronti dell'assessore all'Ambiente Pinuccia Montanari, presentata dalle opposizioni. 

L'atto, a prima firma del consigliere del Pd, Orlando Corsetti, e sottoscritta da tutti i gruppi dell'opposizione tranne che da Sinistra X Roma di Stefano Fassina, chiedeva alla sindaca Virginia Raggi di valutare la possibilità di revocare le deleghe assegnate a Montanari. Ma, nonostante i mal di pancia più volte manifestati anche all'interno della maggioranza grillina verso la titolare all'Ambiente gradita a Beppe Grillo, l'aula l'ha promossa con 23 voti contrari e 9 favorevoli. 

A illustrare il documento all'Aula era stata la consigliera Pd, Valeria Baglio: "Abbiamo depositato questa mozione perchè la situazione di Roma è drammatica. La raccolta differenziata è bloccata al 44,3% come nel 2017. Come li smaltite i rifiuti? Parliamo di 1,7 milioni di tonnellate. I ricavi da raccolta differenziata sono inferiori di oltre 5 milioni alle previsioni, gli investimenti sono più basse dell'82,2% rispetto ai piani, i disservizi sono esplosi e la produzione complessiva dei rifiuti risulta superiore sia rispetto al consuntivo del terzo trimestre 2017 sia all'obiettivo. Ecco perchè chiediamo le dimissioni dell'assessore Montanari, per la sua incompetenza"

Sul voto commenta ancora il Partito democratico. "E' importante sottolineare il fatto che ci aspettavamo sì una bocciatura della mozione di sfiducia nei confronti dell'assessore Montanari, ma la vera sorpresa c'è comunque stata perchè i consiglieri di maggioranza hanno votato in 23 su 29 (28 più la sindaca Virginia Raggi, ndr), difendendo l'assessore con un numero inferiore anche al numero legale. A difendere Montanari a Roma sono rimasti in 23, e il risultato è anche falsato dall'espulsione di quattro consiglieri di Fdi". Lo hanno dichiarato il capogruppo del Pd in Campidoglio, Giulio Pelonzi e il segretario del Pd Roma, Andrea Casu. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, la maggioranza M5s conferma Montanari: bocciata la mozione di sfiducia

RomaToday è in caricamento