Servizio civile, via libera alla legge per il Lazio: "Diamo voce ai giovani"

Il Consiglio regionale ha approvato all'unanimità la legge che istituisce il servizio civile regionale. Indirizzata ai ragazzi tra i 18 e i 29 anni. Esperienze integrate anche per gli studenti tra i 16 e i 18 anni

E' stata approvata all'unanimità dal Consiglio del Lazio la legge che istituisce il servizio civile regionale. La legge si rivolge ai ragazzi di età compresa tra i 18 e i 29 anni, che diventano 35 nel caso di persone con disabilità, e per il triennio 2017-2019 prevede uno stanziamento di 1,6 milioni di euro. Gli studenti tra i 16 e i 18 anni potranno svolgere esperienze integrate nei percorsi di istruzione o formazione professionale, in accordo con l'Ufficio scolastico regionale del Lazio. I progetti potranno durare tra i 9 e i 12 mesi per un impegno settimanale tra le 25 e le 30 ore. Prevista anche la possibilità di svolgere servizio all'estero. 

Il servizio potrà essere prestato nell'ambito di progetti di enti e organizzazioni pubblici e privati, iscritti in un albo istituito dalla nuova legge. I settori nei quali sarà possibile presentare progetti sono quelli dei servizi alla persona, dell'educazione alla salute, dell'educazione e promozione culturale, dell'educazione ambientale, della valorizzazione e salvaguardia del patrimonio, della protezione civile, dell'educazione al rispetto della legalità, della cooperazione internazionale, dell'educazione al consumo consapevole e alla valorizzazione del commercio equo e solidale, della promozione dello sport, della riqualificazione urbana e della educazione alla pace.

La legge approvata oggi intende favorire la formazione dei giovani ai valori di giustizia e solidarietà, oltre che promuovere la partecipazione sociale e l'educazione alla cittadinanza attiva e solidale. Il testo punta, tra l'altro, all'acquisizione di competenze professionali dei giovani per agevolarne l'ingresso nel mondo del lavoro, favorendo la tutela dei diritti umani e la cultura del volontariato. Si mira poi a promuovere la cooperazione e il rispetto della legalità, nonché a sostenere le realtà locali del terzo settore. La Regione potrà stipulare accordi con università ed istituti di formazione e ricerca finalizzati al riconoscimento di crediti formativi e organizzare campagne informative all'interno di scuole, università ed enti del terzo settore, anche attraverso la produzione e distribuzione di materiale informativo cartaceo e multimediale. 

E' stata istituita, inoltre, la Consulta regionale per il servizio civile, quale organismo permanente di consultazione, confronto e raccordo della Regione con enti locale e con rappresentanti, enti e associazioni iscritti nell'albo regionale. 

In conclusione di seduta, l'Aula ha approvato due ordini del giorno. Il primo impegna il presidente della Giunta Nicola Zingaretti a promuovere azioni e attività volte a favorire la conservazione e l'integrità del patrimonio storico-artistico nell'ambito delle finalità e degli interventi previsti dalla nuova legge. Il secondo riguarda invece il sostegno della Regione alle campagne informative e promozionali di enti pubblici e privati senza scopo di lucro attraverso la carta giovani e la rete degli Informagiovani. 

"Per la prima volta il Lazio istituisce il servizio civile regionale, i ragazzi e le ragazze hanno più opportunità per dare una mano in progetti di carattere sociale, culturale e ambientale" le parole del governatore del Lazio, Nicola Zingaretti su Facebook. "In questo modo potranno acquisire competenze utili per il mondo del lavoro e dare una mano a tutta la comunità. Diamo voce ai giovani che vogliono essere protagonisti del futuro di tutti".

A parlare di "strumento importantissimo di formazione dei giovani e di promozione dei valori fondanti della nostra comunità" è l'assessora alle Politiche Sociali Rita Visini. "Con la nuova legge si apre una nuova pagina: la Regione Lazio potrà investire risorse concrete per dare a tanti ragazzi tra i 18 e i 29 anni un'ulteriore possibilità per mettersi in gioco a servizio del nostro territorio, e in più potremo allargare questa esperienza sia ai ragazzi con disabilità fino a 35 anni, sia agli studenti tra i 16 e i 18 anni che vorranno integrare il loro percorso formativo. Si tratta di un'implementazione significativa dello strumento del servizio civile, nello spirito della recente riforma nazionale".

"L'istituzione del servizio civile regionale nel Lazio consentirà ai giovani di formarsi, acquisendo conoscenze ed esperienze, su tematiche importanti quali i servizi alle persone, la tutela ambientale, la cultura, la legalità, la cooperazione internazionale. Esperienze remunerate che favoriranno, peraltro, percorsi di inserimento nel mondo del lavoro attraverso specifici progetti" le parole dell'assessore della Regione Lazio Mauro Buschini. "Una legge che si pone il chiaro obiettivo di educare i giovani ai valori della giustizia e della legalità, oltre che alla promozione della partecipazione sociale attraverso il sostegno alle realtà locali e al terzo settore". 

Prima firmataria della legge è Cristiana Avenali, consigliera regionale Pd: "Questo è un provvedimento davvero importante, che ha recepito anche le indicazioni del recentissimo decreto legislativo 40/2017, che determina la nascita del Servizio Civile Universale, ed è stato un cammino da subito molto condiviso" spiega la consigliera. "La nostra legge, alla luce del nuovo decreto nazionale, intende sostenere e ampliare proprio la rete regionale oggi costituita da 316 Enti accreditati, che rischiava di scomparire, dando la possibilità di fare questa esperienza ad un numero sempre maggiore di ragazze e ragazzi". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento