menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sergio Pirozzi

Sergio Pirozzi

Regionali, Sergio Pirozzi verso la candidatura con una civica di centrodestra

Il sindaco di Amatrice in corsa per la presidenza della regione Lazio. Il 24 ottobre dovrebbe arrivare l'ufficialità durante la presentazione del suo libro

Da sindaco di Amatrice a candidato alla presidenza della regione Lazio. Non ha ancora sciolto la riserva, ma la corsa alla Pisana di Sergio Pirozzi sembra data per certa. Poche ore fa sulla sua pagina Facebook un enigmatico "ci potrebbero essere novità", in riferimento alla presentazione del suo libro in programma martedì 24 ottobre. Poi le indiscrezioni stampa sull'edizione reatina del Messaggero e la conferma da parte del suo entourage. A quanto emerso guiderà una lista civica di centrodestra che porterà il suo nome. D'altronde la candidatura era nell'aria da mesi, seppur smentita in più occasioni dal diretto interessato. 

Stavolta invece è quasi fatta. E l'ufficialità potrebbe arrivare proprio martedì nel corso della presentazione de "La Scossa dello Scarpone. Anatomia di una passione sociale" al Salone delle Fontane a Roma: 160 pagine in cui l'attività del sindaco di Amatrice, la cittadina devastata dal terremoto del 24 agosto 2016, si intreccia con note biografiche legate ai ricordi della sua infanzia in quella terra. 

Quella di Pirozzi però, qualora confermata, sarebbe un'autocandidatura. Dai partiti di destra, ancora a caccia di un nome spendibile per correre uniti, non è arrivata alcuna investitura ufficiale. Anzi. A freddare, tra le righe, l'iniziativa del sindaco allenatore ci sono i due partiti di centrodestra con più peso a Roma. Bocche cucite in Fratelli d'Italia, formazione che nel Lazio ha il suo core business. Ma rumors attendibili fanno trapelare una certa chiusura, specie tra i sostenitori di Fabio Rampelli, papabile candidato, deus ex machina del partito e capogruppo alla Camera, pronto a cogliere l'occasione regionali per ristabilire la sua leadership dentro il movimento. E a storcere il naso ci sono anche i forzisti, con l'ex Pdl Francesco Giro, ex sottosegretario ai Beni culturali lanciò nel maggio del 2009, con successo, la candidatura alla Pisana di Renata Polverini. Nome in pole per il partito di Silvio Berlusconi. 

Chi invece parrebbe aprire le porte a Pirozzi è la Lega di Matteo Salvini. Debolissima nel Lazio potrebbe decidere di appoggiare il sindaco di Amatrice sfruttandone l'indubbio appeal mediatico. E mettendo di fatto in un angolo gli alleati di destra, così costretti a dire no de visu al candidato del reatino rinunciando a un rilevante pacchetto di voti. A conferma di un possibile endorsement del Carroccio la presenza di Elisa Isoardi, compagna di Salvini, alla presentazione del libro in qualità di conduttrice. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento