Mercoledì, 17 Luglio 2024
Politica

Senza tetto, il Campidoglio apre il cohousing 'Casa95': "Puntiamo al reinserimento lavorativo"

La nuova struttura, che dispone di 4 posti letto, si trova in zona Termini. E' nata con l’obiettivo di accompagnare gli ospiti lungo un percorso di reinserimento e riconquista dell’autonomia

Roma Capitale ha aperto una nuova struttura di accoglienza in cohousing per persone senza fissa dimora, con l’obiettivo di accompagnare gli ospiti lungo un percorso di reinserimento e riconquista dell’autonomia. Il centro si chiama 'Casa95' e si trova in zona Termini. 
 
L’appartamento, di proprietà di Roma Capitale e ristrutturato con fondi sia ordinari che comunitari FEAD e PON Inclusione, dispone di quattro posti letto e spazi comuni coma la cucina. I primi ospiti, fa sapere il Campidoglio con una nota, entreranno in settimana, iniziando così il percorso di autonomia e la condivisione della gestione della casa, con il supporto di operatori specializzati.

Il progetto punta a superare una visione meramente assistenziale, partendo dal principio del ‘prima la casa’ e offrendo un’occasione di riscatto in un luogo che non è solo un alloggio, ma anche spazio di condivisione di compiti e impegni quotidiani, dove possa nascere il senso di appartenenza ad un gruppo in un percorso di progressivo recupero e di integrazione sociale.

Gli ospiti saranno supportati da figure professionali non conviventi ma presenti in modo regolare, per sviluppare programmi personalizzati di accompagnamento, cura e percorsi di reinserimento sociale e lavorativo, anche attraverso l’erogazione di voucher per la formazione e stage, con l’obiettivo di arrivare gradualmente ed entro massimo due anni alla fuoriuscita dall’ospitalità temporanea e quindi alla piena autonomia.

"Apriamo un altro importante spazio di accoglienza per persone senza dimora, che possa rappresentare un punto di approdo ma anche un luogo di riscatto per la riconquista dell’autonomia", afferma la sindaca di Roma Virginia Raggi.

"Dopo aver aperto il condominio sociale a San Lorenzo, continuiamo con questa nuova struttura a rafforzare il circuito di accoglienza finalizzato all’autonomia per persone senza dimora", afferma l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Veronica Mammì. "Come Amministrazione puntiamo a offrire l’opportunità di una vera rivoluzione di vita ai nostri ospiti, che partendo dalla sicurezza di una casa hanno la possibilità di essere supportati da personale specializzato che li accompagni gradualmente a riprendere in mano la propria quotidianità, fino al raggiungimento di una completa autonomia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza tetto, il Campidoglio apre il cohousing 'Casa95': "Puntiamo al reinserimento lavorativo"
RomaToday è in caricamento