Politica

Sede Pdl danneggiata, la solidarietà bipartisan a Marco Pomarici

Numerosi i commenti di solidarietà da parte di assessori capitolini e regionali a Marco Pomarici per il danneggiamento della sede del Pdl in zona Prati

Solidarietà bipartisan nei confronti del presidente dell'Assemblea capitolina, Marco Pomarici, il cui ufficio politico di Via Giovanni Bettolo, in zona Prati, la scorsa notte è stato danneggiato ed imbrattato da vandali. Secondo il sindaco Gianni Alemanno “evidentemente per qualcuno l'odio personale è più virulento del bene della Nazione. Mi auguro –dice - che le prese di distanza da questo gesto ignobile vengano da tutte le forze politiche, in maniera chiara, netta, inequivocabile e senza quei distinguo che suonano spesso come un occhiolino strizzato ai violenti". I “valorosi”, come li definisce il coordinatore romano del Pdl, Gianni Sammarco, "se la sono presa contro il lavoro quotidiano di donne e uomini che si impegnano spinti ancora da ideali genuini, da tanto volontariato messo a disposizione del territorio". "In fatti del genere - gli fa eco il coordinatore regionale del Pdl, Vincenzo Piso -, è concentrato ciò di cui la nostra nazione non ha bisogno". "In un momento politico così delicato per il nostro Paese - sottolinea l'assessore alla Cultura, Dino Gasperini -, simili episodi sono da considerarsi ancora più gravi perché non aiutano a costruire un dialogo tra le forze politiche ma inaspriscono gli animi e creano ancora più contrapposizioni".

"I gesti commessi ai danni di questo luogo - evidenzia l'assessore alle Politiche abitative, Alfredo Antoniozzi - mortificano l'impegno di tante persone che ogni giorno dedicano energie e tempo al servizio degli altri e per il bene comune". Solidarietà e condanna sono stati espressi anche da parte di tutti gli assessori del Campidoglio e di quelli regionali. “Un episodio ancora più grave poiché si inserisce in un momento particolarmente complesso e delicato per il nostro Paese, in cui dovrebbero prevalere il senso di responsabilità, il dialogo costruttivo e il confronto civile”, dice l’assessore all’Ambiente, Marco Visconti. Per l’assessore all’Urbanistica di Roma Capitale, Marco Corsini, “la politica, quella vera, non si fa con queste buffonate”. Secondo l'assessore alle Attività Produttive Lavoro e Litorale Davide Bordoni “dispiace e preoccupa che un gesto simile sia stato commesso proprio all’indomani dell’appello del Presidente della Repubblica a favore della coesione nazionale e del dialogo politico. Episodi del genere vanno nella direzione opposta”.

Mentre per l’assessore alle Risorse umane, Enrico Cavallari, “in un momento politico tanto delicato qualcuno non perde l’occasione per manifestare, in modo vigliacco senza volto, tanta imbecillità”. "Colpire questa sede è un segnale di palese ostilità rivolto all'intera assemblea capitolina", afferma il sottosegretario ai Beni Culturali, Francesco Giro. "Forte preoccupazione" viene espressa dal deputato del Pd, Enrico Gasbarra, mentre il vicepresidente dell'Assemblea capitolina, Mirko Coratti (Pd) si dice amareggiato "perché il sale della democrazia è il confronto e il dibattito democratico". "Si tratta di un atto vile che colpisce la politica là dove è più utile e più nobile", afferma il capogruppo dell'Udc in Campidoglio, Alessandro Onorato. Parla di "deplorevole intimidazione" il capogruppo di Fli alla Regione, Francesco Pasquali. Solidarietà anche da La Destra e dal gruppo Pdl alla Pisana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sede Pdl danneggiata, la solidarietà bipartisan a Marco Pomarici

RomaToday è in caricamento