rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Politica

Scuole chiuse per allerta meteo: presidi di Roma infuriati contro la sindaca Raggi

Mario Rusconi, presidente dell'Anp Lazio: "Dirigenti scolastici a presidiare? Non siamo dipendenti comunali a cui impartire ordini"

Allerta meteo, scuole chiuse e una valanga di polemiche. Per la decisione della sindaca Virginia Raggi, arrivata nella tarda serata di ieri, di lasciare oggi gli studenti a casa dopo l'ultimo bollettino con le previsioni del tempo per oggi, ci sono i presidi su tutte le furie.

"Due sono gli aspetti incomprensibili: da una parte lei (Raggi, ndr) ritiene che i dirigenti scolastici siano dipendenti comunali ai quali impartire ordini di servizio quando invece possono riceverli esclusivamente dagli Usr e dal ministero dell'Istruzione" tuona Mario Rusconi, presidente Anp Lazio a nome dell'assemblea dei presidi romani

"Secondo, appare oltremodo bizzarro pensare giustamente all'incolumità degli studenti e del personale scolastico ma non a quella dei dirigenti scolastici che, a parere del sindaco, dovrebbero 'presidiare'. Vorremmo che ci si chiarisse il significato di questa espressione vaga e anomala che non compare sul nostro contratto di lavoro e in nessun documento ministeriale relativo ai dirigenti scolastici".

E ancora: "Riteniamo invece che gli uffici tecnici dei vari Municipi debbano prontamente attivarsi per verificare lo stato degli edifici scolastici essendo questi di proprietà del Comune e della Città metropolitana, che hanno l'obbligo di legge di assicurarne lo stato di sicurezza". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole chiuse per allerta meteo: presidi di Roma infuriati contro la sindaca Raggi

RomaToday è in caricamento