Politica

Scuola e trasporti, a settembre ingressi scaglionati alle 8 e alle 10: l'ipotesi della Prefettura

Manca l'ufficialità, ma l'idea della Prefettura va in quella direzione. I trasporti, bus e metro, passeranno a breve dal 50 all'80% della capienza

Aumento della capienza dei trasporti pubblici a Roma dal 50 all'80%, come prevedono le normative nazionali con l'ingresso della zona bianca, e la scuola che continuerà coi doppi ingressi delle 8 e delle 10, sempre per evitare assembramenti eccessivi su bus, tram e metro incompatibili con le regole anti-virus. I due temi sono stati trattati ieri al consueto tavolo operativo della Prefettura e una decisione è già arrivata.

Sia la Regione che il Comune hanno condiviso l'idea di innalzare da subito la quota massima di passeggeri fino all'80%, la Prefettura ha preso atto e l'incremento partirà nei prossimi giorni. Una decisione che, stando a quanto si apprende, risponde anche a un'esigenza economica di Atac e Cotral che hanno bisogno di incassare.

L'aumento della capienza su tram, bus e metro però bisognerà inquadrarlo anche in base allo scenario estivo, quindi ad un flusso minore di possibili utenti viste le scuole chiuse e i romani che, in molti, andranno in ferie in estate. Insomma, per i prossimi due mesi e mezzo quell'80% di afflusso garantito non sarà di intralcio per la norme anti Covid.

A settembre, però, la questione cambierà. a settembre, Con la ripresa delle scuole è probabile immaginare che si riprenderà coi doppi ingressi delle 8 e delle 10. L'ufficialità su questo fronte ancora non c'è, ma l'intenizione della Prefettura va in quella direzione. Sarà compito delle aziende (Atac, RomaTpl e Cotral quindi) garantire i controlli e che quindi non salga a bordo più di quell'80% previsto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola e trasporti, a settembre ingressi scaglionati alle 8 e alle 10: l'ipotesi della Prefettura

RomaToday è in caricamento