Politica Centro Storico

Decoro, imbrattano i muri vicino al Colosseo: squadre dell'Ama in azione

Negli ultimi 9 mesi la vasta operazione di riqualificazione voluta dal Campidoglio ha interessato la ripulitura di circa 260mila mq di scritte abusive

Il piacere di lasciare scritte "incancellabili" sugli antichi resti romani, il gusto di "rovinare" la bellezza artistica delle preziose opere ereditate da secoli di storia o l'ebbrezza di compiere un gesto che rompe le regole. Sono tanti i motivi che spingono i cosiddetti "writers" a lasciare con disegni o semplici scritte il loro segno su muri, opere e resti romani. E proprio contro questa cattiva consuetudine il comune di Roma ha iniziato una vasta operazione di ripulitura, con non poche difficoltà, dato che le scritte proliferano da una notte all'altra. L'ultima zona interessata dal fenomeno è quella del Colosseo, dove sono intervenute le squadre Decoro Ama.

"L’operazione è stata effettuata - comunica in una nota l’assessore all’Ambiente Marco Visconti - da 3 operatori della squadra speciale antiwrites che sono intervenuti immediatamente appena ricevuta la segnalazione dell’atto vandalico compiuto durante la notte. Purtroppo si tratta di episodi che si ripetono con troppa frequenza e rischiano di vanificare l’enorme lavoro che stiamo portando avanti per la riqualificazione delle superficie murarie della capitale con circa 260.000 mq di scritte abusive rimosse negli ultimi 9 mesi".

Nella prima metà di agosto le squadre Decoro Ama, coordinate dall’assessorato all’Ambiente, hanno effettuato una serie di interventi di riqualificazione ambientale, in virtù dei quali sono stati cancellati 5.000 metri quadrati di scritte e graffiti sui muri. Complessivamente sono stati impiegati 24 operatori, dotati di 7 idropulitrici.
 
Le squadre antiwriters hanno lavorato anche il giorno di Ferragosto, a Ostia. In 15 giorni sono stati bonificati 5.000 metri quadrati di scritte nei Municipi II, III, IX, XII, XIII, XVII e XX.

Contrastare questo fenomeno costa ogni anno circa 5 milioni di euro alle casse di Roma Capitale. Ma questo non basta ha dichiarato l'assessore Visconti: "E' importante che ci sia un salto di qualità sotto il profilo della coscienza civica. Per questo, abbiamo attivato sinergie con comitati e associazioni che promuovono iniziative di sensibilizzazione e campagne per il decoro mirate al coinvolgimento delle famiglie e degli studenti”.  

Nel dettaglio gli interventi di riqualificazione hanno interessato: nel II Municipio, viale Parioli (250 mq di scritte cancellate); nel III Municipio, viale XXI Aprile e viale delle Province (1.600 mq); nel IX Municipio, via La Spezia e via Magna Grecia (1.200 mq); nel XII Municipio, viale Europa (300mq); nel XIII Municipio, via delle Baleniere (1.100 mq); nel XVII Municipio, viale Ottaviano e via Cola di Rienzo (300 mq); nel XX Municipio, via di Vigna Stelluti (250 mq).




 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decoro, imbrattano i muri vicino al Colosseo: squadre dell'Ama in azione

RomaToday è in caricamento