Politica

Sciopero taxi, Adoc: "Vigileremo sull'andamento della manifestazione"

L'Adoc annuncia che "vigilerà sull'andamento" dello sciopero indetto dai tassisti il prossimo 23 gennaio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

L’Autorità per la Garanzia degli scioperi ha espresso dubbi di legittimità relativamente alle modalità di svolgimento dello sciopero indetto dai tassisti per il prossimo 23 gennaio. L’Adoc, che vigilerà l’andamento della manifestazione, apprezza la presa di posizione dell’Authority. E' quanto si legge in una nota diffusa dalla stessa Adoc.

“Siamo certi che l’Authority per gli scioperi effettuerà una valutazione costante e attenta della manifestazione indetta dai tassisti – dichiara il presidente dell’Adoc Carlo Pileri –. L’Adoc farà la sua parte, vigilando sull’andamento della manifestazione e segnalando prontamente ogni eventuale anomalia e violazione della normativa sugli scioperi. Qualora si verificasse un blocco totale del servizio - agginge Pilieri - non esiteremo a denunciarlo presso la Procura. Non condividiamo la posizione di chiusura espressa dai tassisti, un maggiore numero di vetture in circolazione comporterebbe una diminuzione dei prezzi a vantaggio dei consumatori e potrebbe portare alla creazione di circa 20mila posti di lavoro in Italia.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero taxi, Adoc: "Vigileremo sull'andamento della manifestazione"

RomaToday è in caricamento