rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica Laurentina / Via Castel di Leva

Via Castel di Leva, scioperano i lavoratori del deposito Trotta. Usb: "Adesione al 90%"

A diffondere la notizia l'Unione sindacale di base: "Ancora una volta vedersi versare lo stipendio nei tempi previsti dalla CCNL è una chimera"

Sciopero questa mattina presso il deposito di via Castel di Leva 116 che fa capo all'azienda che svolge parte del servizio di trasporto pubblico locale periferico, Trotta Bus Service. Lo rende noto l'Unione sindacale di base che parla di “un'adesione del 90%”. Motivo: “Ritardi nel pagamento degli stipendi”.

Scrive l'Unione sindacale di base: “La scorsa settimana i lavoratori sono stati costretti a dover dormire nelle proprie automobili perché impossibilitati a fare il pieno alle loro automobili per coprire il tragitto casa – lavoro” dichiara Michele Frullo di USB Lavoro Privato Trasporti. Continua il sindacato:“Ancora una volta vedersi versare lo stipendio nei tempi previsti dalla CCNL è una chimera per i lavoratori della Roma TPL SCARL e Consorziate sempre di più la gestione privatistica dei servizi rappresenta un grave danno per la condizione dei lavoratori” .

Ai lavoratori di Trotta arriva la solidarietà della presidente della Commissione Mobilità di Roma Capitale e consigliere Sel , Annamaria Cesaretti: "Desidero  esprimere tutta la nostra solidarietà ai lavoratori e alle loro famiglie delle aziende TPL Scarl e Consorziate, che da mesi protestano per avere riconosciuto il diritto sacrosanto di arrivare ad una definitiva regolarizzazione del pagamento dello stipendio nel rispetto del CCNL. Abbiamo convocato per il 27 giugno la commissione Mobilità con i sindacati e le società appaltatrici perché si giunga ad una positiva conclusione della vertenza".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Castel di Leva, scioperano i lavoratori del deposito Trotta. Usb: "Adesione al 90%"

RomaToday è in caricamento