menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

L'USB ha proclamato lo sciopero del trasporto pubblico locale, i lavoratori incroceranno le braccia per quattro ore: tutte le informazioni su bus, metro, tram e ferrovie a rischio disagi. Mobilitazione anche per i lavoratori di nidi e scuole dell'infanzia

Mercoledì 25 novembre sarà sciopero generale, a Roma si ferma anche il trasporto pubblico. Un mercoledì “nero” per chi in città si muove con i mezzi, almeno nella fascia mattutina. 

Sciopero trasporto pubblico 25 novembre: a rischio bus, metro e treni

L’Usb ha infatti proclamato lo sciopero del trasporto pubblico locale che investirà Atac, Roma Tpl e anche Cotral. A rischio dunque le corse di bus, treni, metropolitane, linee periferiche e pullman del trasporto suburbano e interurbano. Lo sciopero dei trasporti di mercoledì 25 novembre sarà di quattro ore: dalle 8:30 alle 12:30

“L'emergenza sanitaria non solo ha evidenziato quanto sia fondamentale il ruolo dei servizi pubblici essenziali, ma ha anche portato alla luce tutte le fragilità di un sistema deturpato dalle privatizzazioni che hanno permesso di assoggettare le funzioni del settore pubblico al conseguimento del profitto di pochi, che si parli di scuola, di sanità o di trasporti. Per questo non si può più aspettare. Non ci si può più permettere di navigare a vista attendendo gli eventi” - ha scritto l’Usb nel comunicato che annuncia lo sciopero del 25 novembre. “È necessario un vero dibattito, scevro dai soliti giochi di potere e dai ricatti delle associazioni datoriali e dei sindacati gialli al seguito, con un unico obiettivo: ridiscutere e ristrutturare l'intero sistema del Trasporto Pubblico e quello dei servizi essenziali tutti. Non possiamo più permettere che le annose carenze di un sistema che non ha più alcuna capacità di tutela dei lavoratori e della collettività, siano risanate con provvedimenti emergenziali capaci solo di rimandare la soluzione del problema a data da destinarsi. Non possiamo più sottostare alle puerili imposizioni delle associazioni datoriali,dotate di grandi capacità quando si tratta di intercettare i finanziamenti ma con scarse o nulle competenze nella gestione e nella garanzia dei servizi essenziali”. 

Sciopero generale mercoledì 25 novembre: a rischio bus e metro, disagi anche in nidi e scuole materne

Sciopero generale mercoledì 25 novembre: a Roma si fermano trasporti, nidi e materne

Lo sciopero di mercoledì 25 novembre per la sigla sindacale USB investirà Trasporti, Sanità, Scuola e Nidi, “una giornata di mobilitazione comune per ricostruire il futuro, nell’interesse dei lavoratori e dei cittadini”.

Nella stessa giornata a procalamare lo sciopero generale anche l’USI - Unione Sindacale Italiana che sarà in presidio in piazza del Campidoglio: chiamati ad incrociare le braccia i dipendenti capitolini, quelli delle partecipate e delle cooperative sociali. I maggiori disservizi attesi, oltre che sul fronte del trasporto pubblico, su quello dei nidi e delle scuole dell’infanzia.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento