rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica piazza Capo di Ferro

Palazzo Spada, M5S interroga il sindaco sugli scavi: "Ci sono i permessi?"

Il gruppo pentastellato lo scorso 4 marzo ha presentato un'interrogazione sui lavori. Frongia in un comunicato: "Un tale intervento necessita del rilascio del Certificato di prevenzione incendi. E' stato fatto?"

Le assicurazioni sui lavori di scavi nel giardino di Palazzo Spada, la sede del Consiglio di Stato che si trova in piazza Capo di Ferro, sono state date. “Le autorizzazioni della Soprintendenza ci sono”  e “le fontane rimosse non sono del '600”. Eppure secondo il gruppo del Movimento cinque stelle del Campidoglio ci sarebbe ancora un aspetto da chiarire: “I permessi delle competenti strutture di Roma Capitale”.

Si legge in una nota: “Il Segretario generale del Consiglio di Stato, Oberdan Forlenza, durante un incontro con i giornalisti ha dichiarato che l'opera, iniziata nel '95/'96, sarà portata a termine soltanto ora che sono stati definiti tutti i ricorsi pendenti, ottenute le autorizzazioni necessarie e individuate le soluzioni per rendere fruibili al pubblico i resti archeologici rinvenuti nel sottosuolo” scrive il consigliere Daniele Frongia, membro della commissione capitolina Urbanistica, che già lo scorso 4 marzo aveva depositato un'interrogazione al sindaco Marino.

I dubbi del gruppo pentastellato si concentrano sulle autorizzazioni e sui permessi di competenza dell'amministrazione comunale. Attenzione anche “agli aspetti legati alla sicurezza” scrive Frongia. “Un tale intervento necessita del rilascio del Certificato di prevenzione incendi, qualcuno si sarà premurato di richiedere un esame del progetto ai Vigili del Fuoco?”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo Spada, M5S interroga il sindaco sugli scavi: "Ci sono i permessi?"

RomaToday è in caricamento