Termini, scale mobili ferme e calca per uscire dalla metro: "Atac intervenga, blocchi vergognosi in tempi di covid"

La denuncia dei Verdi finisce in Procura. Dall'azienda la replica: sono in corso collaudi dopo interventi di manutenzione, a breve i nulla osta

Scale mobili in parte ferme e utenti costretti ad accalcarsi sui gradini di quelle (poche) rimaste funzionanti. Un disservizio che peserebbe all'utenza già nell'ordinario, ma che in tempi di coronavirus, con le tante denunce di continui assembramenti sui mezzi pubblici, assume ben altra portata. Succede ai passeggeri che escono dalla metro alla stazione Termini, o che cambiano dalla linea A alla linea B. Sono cinque gli impianti fermi, transennati. E il caso è finito in Procura. 

"Scale ferme già da metà settembre almeno, con la pandemia andiamo molto oltre l'inefficienza, si sconfina nell'irresponsabilità" denunciano i coportavoce dei Verdi Guglielmo Calcerano e Silvana Meli, firmatari di un esposto in Tribunale. "Abbiamo inviato una segnalazione alla sindaca Raggi, all'assessore ai Trasporti Pietro Calabrese e alla Procura della Repubblica di Roma in relazione a quello che è un blocco davvero vergognoso". Già, perché "da mesi chiediamo alla giunta a 5 Stelle di guardare con attenzione al trasporto pubblico locale, incrementando le corse con misure straordinarie e differenziando gli orari di uffici e commercio, ma purtroppo Atac, prigioniera del concordato preventivo voluto dalla sindaca, oggi non è in grado di garantire neppure il proverbiale minimo sindacale".

Passeggeri costretti a fare la fila, inevitabilmente vicini l'uno all'altro in barba a qualunque forma di distanziamento sociale, raccomandata lo sappiamo tra le misure fondamentali anti contagio. Continui slalom tra jersey e transenne, o file interminabili agli ascensori per chi è in carrozzina. "È un atto di sottovalutazione del rischio di contagio e di totale indifferenza rispetto ai bisogni di gran parte della cittadinanza, a cui si stanno chiedendo duri sacrifici, pur necessari, e non si garantisce la possibilità di evitare assembramenti su una scala mobile" continuano gli esponenti dei Verdi. 

Un problema che va avanti da tempo quello degli interventi sulle scale mobili delle metropolitane. Guasti continui e manutenzioni a rilento sono diventati da anni l'ordinario. Ricordiamo i lunghi mesi di chiusura di stazioni fondamentali per la rete di Tpl, Barberini e Repubblica, sulla linea A, proprio a seguito di incidenti sulle scale mobili. Al momento la fermata della stazione Castro Pretorio è chiusa proprio per poter effettuare degli interventi manutentivi agli impianti. A novembre toccherà a Policlinico. E Termini? A quando un intervento risolutivo per permettere agli utenti di utilizzare le scale in sicurezza? "Non sono scale abbandonate - fa sapere Atac - su tutti gli impianti fermi sono in corso in questi giorni, o stanno per partire, i collaudi finali dopo i lavori". 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

Torna su
RomaToday è in caricamento