Saudelli (Pir): "Le cene di autofinanziamento del Pd? noi avremmo fatto diversamente"

"Sarebbe stato sicuramente uno spot politico ma con un valore di sostegno, di morale e sopratutto di umanità"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Ognuno a casa sua la pensa e decide come gli pare. Secondo me, per questo appoggiamo con idee diverse Forza Italia e come da accordi di partito, il Pd non ha bisogno oggi di organizzare come priorità cene di autofinanziamento per racimolare quel milioncino e mezzo di euro ma di dare al momento segni di presenza al popolo italiano attraverso passaggi mediatici di opere e riforme concrete. Noi del centro destra avremmo pensato magari ad una cena politica per raccogliere offerte da destinare alle famiglie in difficoltà e disoccupati ma sappiamo purtroppo che un'idea di questo genere porterebbe pochi risultati. Ci sarebbero imprenditori e facoltosi disposti a versare una somma a testa come quella versata per la cena del PD? non credo. In sintesi se è vero che a Roma 900 persone nel Pd hanno versato 1000 euro a testa, ecco noi per esempio li avremmo devoluti a 900 famiglie. Sarebbe stato sicuramente uno spot politico ma con un valore di sostegno, di morale e sopratutto di umanità.

Maurizio Saudelli Responsabile PIR Roma e Provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento