menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto: Aeroporti di Roma

foto: Aeroporti di Roma

La pandemia blocca il passaggio di insegna: i lavoratori di Satellite finiscono in cassa integrazione a zero ore

Il punto ristoro aggiudicato ad Autogrill, ma per i 22 addetti rimasti in capo a MyChef Fis a zero ore. I sindacati: “Decisione incomprensibile, mentre colleghi lavorano a rotazione”

Attraverso un bando di gara l'attività è stata aggiudicata ad Autogrill, ma la pandemia ha allungato i tempi per il passaggio di insegna: così i 22 lavoratori di Satellite, punto ristoro del Terminal 3 di Fiumicino, sono rimasti in capo a MyChef che per loro ha scelto la cassa integrazione a zero ore. “Una decisione presa arbitrariamente e unilateralmente mettendo le famiglie in gravi difficoltà” - denunciano Filcams-CGIL Roma e Lazio, Fisascat-CISL Roma Capitale e Rieti e Uiltucs Roma e Lazio. 

I punti food MyChef a Fiumicino prima dell’emergenza Coronavirus erano dodici, adesso ne restano solo quattro:: tutti i lavoratori dell’azienda coprono le attività ancora aperte con la cassa integrazione a rotazione, “ma da questo sistema sono incomprensibilmente esclusi i 22 dipendenti di ‘Satellite’.”. 

“Non riusciamo a capire il criterio di una scelta che si ripercuoterebbe su persone e famiglie già provate. Per quanto ci riguarda, faremo tutto ciò che è in nostro potere per richiamare l’azienda a principi di responsabilità sociale”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Attualità

Coronavirus, a Roma 534 casi. Sono 1243 i nuovi contagi nella regione Lazio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento