Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Santanché: “Alemanno e Polverini senza Berlusconi non esisterebbero”

Daniela Santanché: "Senza Berlusconi loro non ci sarebbero e soprattutto non ci saranno. Quanti voti portano questi miracolati del berlusconismo che fanno scenari?"

Interviene Daniela Santanché sulle polemiche avvenute tra Renata Polverini e il pdl dopo che la presidente del Lazio ha chiesto le dimissioni di Silvio Berlusconi, dichiarazioni in seguito smentite.

Così, il sottosegretario all'Attuazione del programma di governo , si rivolge a quelli che definisce "miracolati del berlusconismo che fanno scenari", tra cui Alemanno e Polverini e dichiara: “In queste ore il problema non è la successione o il passo indietro di Berlusconi, ma stare uniti e tirare fuori l'Italia dalla crisi. Non è il momento delle spallate. Ragionare su queste cose, anche dentro al Pdl, è da cretini e fa male al Paese, non a Berlusconi.”

Quindi l'attacco diretto: “Senza Berlusconi - dice - loro non ci sarebbero, e soprattutto non ci saranno". "Qui tutti fanno scenari e grandi strategie, ma il problema - sottolinea Santanché - è terra terra: i voti chi ce li ha? Quanti voti portano questi miracolati del berlusconismo che fanno scenari?". In merito all'aiuto economico dato da Berlusconi a Tarantini, "le aziende di Berlusconi pagano 500 mila euro di tasse al giorno. In proporzione - osserva - è come se io, che dichiaro meno di 300 mila euro all'anno, le prestassi mille euro". (Fonte Ansa)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santanché: “Alemanno e Polverini senza Berlusconi non esisterebbero”

RomaToday è in caricamento