Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Sanità, l'assessore D'Amato: "Nei primi sei mesi del 2019 avviate assunzioni per 1.904 unità di personale"

'Quota 100', unita al blocco del turnover, aveva fatto scattare l'allarme dei sindacati

Nei primi sei mesi del 2019 la Regione Lazio ha avviato le procedure per reclutare 1.904 unità di personale per il sistema sanitario. E' quanto annuncia con una nota l'assessore competente Alessio D'Amato. "Nel Lazio si è aperta una grande stagione caratterizzata da concorsi, stabilizzazioni e grandi investimenti infrastrutturali", commenta. 

Il tema è emerso più volte nei mesi scorsi con l'entrata in vigore della cosiddetta 'Quota 100', la misura messa in campo dal governo giallo-verde per permettere il pensionamento anticipato a quanti hanno compiuto 62 anni di età e presentano 38 anni di versamenti. La sanità del Lazio è commissariata ormai da 10 anni. Così ' Quota 100', insieme al blocco del turnover, ha fatto scattare l'allarme dei sindacati che hanno denunciato un 'buco' da 10 mila unità. 

L'assessore D'Amato ha fin da subito affermato di voler puntare sui concorsi. Oggi l'annuncio in merito alle nuove 1904 unità di personale così ripartite: "Di queste 702 unità derivano dalla mobilità nazionale sono cioè medici ed infermieri che a causa del blocco del turn over erano andati in altre regioni e ora possono tornare nel Lazio e i restanti 996 da procedure concorsuali. Nello specifico stiamo parlando di 851 unità tra medici e sanitari e di 1.053 unità del comparto. Stiamo facendo fatti e non parole mettendo in campo uno sforzo straordinario per implementare gli organici e garantire l'assistenza sanitaria del territorio". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, l'assessore D'Amato: "Nei primi sei mesi del 2019 avviate assunzioni per 1.904 unità di personale"

RomaToday è in caricamento