Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

San Raffaele, Ugl Sanità : "Auspichiamo revoca della chiusura"

L' Ugl Sanità auspica che l'anno venturo possa cominciare con una revoca dell'annunciata chiusura delle 13 cliniche del Lazio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

In virtù di quanto dichiarato dal commissario straordinario della Sanità del Lazio Dr. Enrico Bondi, a riguardo dell'erogazione di 20 milioni di euro a favore di Unicredit Factoring, a fronte delle fatture pregresse del Gruppo San Raffaele ,di cui il 50% è sotto sequestro cautelativo in ottemperanza ai provvedimenti emessi dalla Procura della Repubblica di Frosinone,. che si aggiungono ai 59 già versati nel corso dell'anno 2012.

L' Ugl Sanità auspica che l'anno venturo possa cominciare con una revoca dell'annunciata chiusura delle 13 cliniche del Lazio da parte della società e il saldo delle spettanze nei confronti dei lavoratori, esasperati dal mancato pagamento dello stipendio di novembre e della tredicesima mensilità, che li hanno costretti ad un Natale veramente magro!

Lo annunciano in una nota il Segretario Regionale Ugl Sanità Antonio Cuozzo e il Coordinatore UGL Sanità San Raffaele Lazio Gianluca Giuliano, sottolineando di non entrare nel merito del provvedimento giudiziario in quanto non di propria competenza, ma evidenziando che i lavoratori del San Raffaele devono avere la possibilità di assistere i propri pazienti con tranquillità e serenità che manca oramai da troppo tempo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Raffaele, Ugl Sanità : "Auspichiamo revoca della chiusura"

RomaToday è in caricamento