Salvini ironizza sulla Capitale: "Roma è ordinata e le buche non ci sono più"

Il leader del Carroccio si traveste da buonista: "A Roma? Tutto ordinato, pulito e perfetto. Almeno non dicono che voglio litigare con la Sindaca"

Mancano tre settimane alle elezioni europee ed i rapporti tra i due alleati di governo, nonostante le smentite di facciata,  appaiono tutt'altro che rasserenanti. Da parte del Ministro dell'Interno però, nelle ultime ore, non c'è più voglia di discutere. Basta offrire il fianco a quanti, inevitabilmente, finiscono per evidenziare le tante critiche rivolte alla prima cittadina di Roma. Meglio buttarla sull'ironia.

"Non critico più la Sindaca"

Nel corso di un comizio a Firenze, il leader del Carroccio si è divertito ad indossare i panni del buonista.  "Non critico più la sindaca di Roma Virginia Raggi. Da oggi dico che Roma è ordinata, la metropolitana funziona, le buche nelle strade non ci sono più e non si vedono nemmeno i topi. Tutto è tranquillo, tutto è perfetto, tutto è sicuro a Roma soprattutto in periferia". La Capitale, dal palco fiorentino, si  trasforma ed improvvisamente si riscopre come gli innamorati guardano la propria amata. Senza difetti. Ma è solo un artificio retorico.

Dicono che ce l'ho con la Sindaca

L'ironia cui il leader del Carroccio evidentemente ricorre, viene utilizzata per anticipare la visita che, Salvini, ha previsto di fare alla Capitale "Oggi pomeriggio (domenica 5 maggio ndr)  sarò a Roma, ma del Sindaco di Roma non dico più nulla sennò dicono che ce l'ho con lei – ha proseguito il Vicepremier leghista – Roma è ordinata, pulita, la metropolitana funziona, le strade sono a posto, i cestini sono vuoti e non si vede neanche un topo in giro per le strade". 

L'ironia di Salvini

A voler rimarcare l'aspetto ironico della propria dichiarazione, Salvini ha ribadito che è "Tutto ordinato, pulito, perfetto soprattutto in periferia: a Ostia, Tor Bella Monaca, Tor Pignattara, tutto è tranqullo, pulito e sicuro". Una visione idilliaca dalla Capitale che nasconde un'intenzione che lo stesso vicepremier leghista, a scanso di equivoci, dichiara apertamente. La nuova narrazione della città eterna ha un motivo ben chiaro: "Almeno così non dicono che voglio litigare con gli altri". Non c'è dunque nessun ravvedimento in atto. 

Un dejà-vù

A ben vedere, le parole pronunciate oggi da Salvini ricordano quelle già proferite, meno di tre settimane fa, all'Eur. " Da utente della città, ogni giorno, ahimè, mi confronto con il degrado" aveva premesso il vicepremier,  pochi minuti prima dell'avvio dell'E-Prix. Incalzato dalle domande, aveva aggiunto una frase che, a risentirla oggi, suona come un dejà-vù. "Poi se volete dico che a Roma tutto funziona, tutto è pulito, tutto e puntuale e la metropolitana funziona". Soprattutto in periferia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento