menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salvini insulta Raggi, la difendono gli assessori: "Tuona l'ignoranza"

La sindaca accusa: "Paese veteromaschilista, tra donne poca solidarietà. Da Salvini solo insulti, mai critiche nel merito". In sua difesa Bergamo e De Santis: "Quando mancano le argomentazioni, offese unico modo per parlare di Roma"

Ancora tensione tra Matteo Salvini e Virginia Raggi. "Salvini mi avrebbe insultata anche se fossi stata un uomo? Non sono nella testa di Salvini, ma direi di no. Gli uomini si criticano tra di loro sul merito, verso le donne si scivola invece spesso verso l'insulto" - così la sindaca, intervistata dal Gr1 Rai, in merito all'episodio del leader della Lega che in visita al parco di Centocelle, riferendosi a lei, aveva detto: "Ma questa è scema proprio, poverina".

Matteo Salvini insulta Raggi, lei si difende: "Lo avrebbe fatto se fossi stata uomo?"

"Siamo in un Paese veteromaschilista e alcuni esponenti dei partiti fanno capire quale concezione abbiano delle donne... poverini". Alla domanda se le fosse mancata un po' di solidarietà in più da parte delle altre esponenti politiche donne, Raggi ha risposto: "Molto più di 'un po'' di solidarietà mi è mancata. Io sono vittima di attacchi e insulti sessisti da prima che mi sedessi in Campidoglio, già dalla campagna elettorale. C'è scarsa solidarietà dal mondo femminile, ed è un peccato: se già noi donne non facciamo scudo - ha concluso Raggi - sarà difficile cambiare la mentalità degli uomini".

Gli assessori De Santis e Bergamo difendono Raggi: "Salvini sa solo offendere"

Ed in soccorso della Sindaca sono arrivati due uomini della sua Giunta. Prima l’assessore al Personale di Roma Capitale, Antonio De Santis: "Quando mancano le argomentazioni, tuona l'ignoranza. Salvini insulta e aggredisce verbalmente Virginia Raggi. Compare qui e la per la città, offende qualcuno e poi scompare. Altro che politica, questa e' messa in scena di bassa lega" - ha scritto su Twitter. Poi Luca Bergamo, vicesindaco di Roma con delega alla Crescita culturale:

“Leggo solo ora alla fine dell'ennesima giornata frenetica di lavoro la rassegna stampa di questi giorni e trovo l'ineffabile Matteo Salvini che insulta Virgina Raggi. Mi pare chiaro che questo sia il solo strumento di cui dispone per parlare di Roma, visto che chiaramente non ne sa nulla”. Dall’assessore aolidarità alla Sindaca, al leader della Lega “come sempre e senza molta speranza, l'invito a fare quello che dimostra di non riuscire a fare, essere serio e civile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento