Lunedì, 2 Agosto 2021
Politica

Salvini (Lega Nord): “Una vittoria aver sottratto 200 milioni a Roma”

L'esponente del partito di Bossi sulla candidatura alle Olimpiadi del 2020: "Con i conti di Comune e Regione credo che Alemanno dovrebbe dire "meglio che si facciano in India"

Benzina sul fuoco sulle polemiche scatenatesi dopo il varo della manovra che ha colpito soprattutto Roma e i romani. A gettarla è il parlamentare della Lega Nord, Matteo Salvini che in un'intervista concessa a Klaus Davi, ha detto di considerare una vittoria i 200 milioni di euro sottratti a Roma.

"Si poteva sforbiciare di più soprattutto dai bilanci di quelle regioni del sud che hanno speso senza avere i soldi", ha detto Salvini. "Considero un grande risultato però quello di aver sottratto alla città di Roma oltre 200 milioni di euro di finanziamento fisso all'anno. Non è una cosa da poco".

Ancora più dura è poi la presa di posizione di Salvini sulla candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2020. "E' impensabile che la città di Roma con 10 miliardi netti di buco possa ospitare le Olimpiadi. In un momento di collasso come questo, ritengo fuori luogo solo il fatto che ci si possa pensare. Se dovessi decidere io, ritirerei la candidatura di Roma. Con i conti e i deficit dei bilanci di Roma, ma anche della Regione Lazio, credo che Alemanno dovrebbe dire: cari organizzatori meglio che le Olimpiadi le facciano in Sudamerica o in India, piuttosto che da noi. Usciamo con un buco di 15 milioni di euro per i mondiali di nuoto. Scusate, ci siamo sbagliati".


Qui è possibile ascoltare l'intervista

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini (Lega Nord): “Una vittoria aver sottratto 200 milioni a Roma”

RomaToday è in caricamento