Salva Roma, Raggi al governo: "Preferiscono avvantaggiare le banche, la nostra pazienza è finita"

La sindaca commenta l'empasse sul Salva Roma, il provvedimento che dovrebbe chiudere la gestione commissariale del debito storico della Capitale

Virginia Raggi, immagine d'archivio

"Se preferiscono continuare a salvare le casse delle banche invece che difendere i risparmi dei romani e degli italiani lo dicano subito". E' una caustica Virginia Raggi quella che commenta ai cronisti l'empasse sul Salva Roma. Il provvedimento, fortemente voluto dalla giunta M5s con la sponda del viceministro all'Economia Laura Castelli, dovrebbe assicurare un salvagente alla casse della Capitale tramite l'accollo di una parte del debito storico del Comune allo Stato. Rischia però di non passare nel decreto Crescita in discussione in queste ore ai tavoli delle Commissioni Bilancio e Finanze, primo banco di prova per la tenuta del governo giallo verde.

Che cos'è il Salva Roma

E' il ministro dell'Interno Matteo Salvini ad aver frenato fin da subito la formulazione voluta dai pentastellati, facendo passare a fine aprile in Consiglio dei ministri, con l'eliminazione di cinque commi, una nuova versione del provvedimento che chiuderebbe sì la gestione commissariale del debito ma spostandolo sul Campidoglio anziché su palazzo Chigi.

Da Salva Roma ad Affonda Roma

Più che Salva Roma, un "affonda Roma" quindi, che secondo gli allarmi lanciati dallo stesso assessore al Bilancio della giunta Gianni Lemmetti, metterebbe a rischio default i conti di palazzo Senatorio. E se inizialmente la speranza era di tornare all'originale tramite emendamenti da votare in Parlamento, ora che il Movimento Cinque Stelle, uscito indebolito dalle elezioni europee, ha evidentemente perso potere contrattuale nel braccio di ferro con l'alleato di maggioranza, l'ipotesi più quotata è che la norma venga direttamente stralciata. 

Da qui la sferzata della sindaca, con un messaggio rivolto non solo a Salvini ma anche, tra le righe, ai vertici del M5s, sempre più in rotta con la prima cittadina grillina. Che non le manda a dire: "La nostra pazienza è finita". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

  • Coronavirus, a Roma città 25 nuovi positivi al Covid19: 34 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento