rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Politica

Coronavirus, Raggi alle università di Roma: "Conservate le salme negli obitori in attesa dei funerali rinviati causa Covid"

Obiettivo della sindaca permettere ai parenti in quarantena di essere presenti al funerale: "Sarebbe un gesto di pietà"

Usare gli obitori delle università romane per conservare le salme così da poter rinviare i funerali qualora chi volesse partecipare sia in quarantena a causa dell'emergenza Coronavirus. E' questo il senso della lettera che la sindaca Virginia Raggi ha scritto alle università della Capitale La Sapienza, Tor Vergata e Cattolica del Sacro Cuore.

Questo uno stralcio del testo: "Si tratterebbe di un gesto di pietà e di partecipazione che procurerebbe grande conforto a persone colpite nella salute e dal dolore della perdita di una persona cara".

Proprio ieri la sindaca di Roma si era recata come ogni anno al cimitero monumentale del Verano in occasione della commemorazione dei defunti per deporre una corona di fiori. "Sono vicina a tutti coloro che oggi ricordano i propri cari e a chi li ha persi in questi mesi a causa del Covid. Oggi prendiamoci un momento per omaggiare chi non c’è più", aveva detto. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Raggi alle università di Roma: "Conservate le salme negli obitori in attesa dei funerali rinviati causa Covid"

RomaToday è in caricamento