Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Salario accessorio, costituito il fondo: "Ora il contratto decentrato"

Il Campidoglio ha inviato una lettera con cui si impegna ad erogare la parte mancante del 2015. Riparte la trattativa con i sindacati: "Ora chiudiamo la brutta pagina dell'unilaterale"

Si sblocca la vertenza del salario accessorio. E' atteso per oggi pomeriggio un incontro, probabilmente risolutivo, sulla costituzione del fondo 2016 fondamentale per erogare, il prossimo 27 aprile, la parte variabile dello stipendio. Un incontro che arriva dopo la lettera con cui il Campidoglio si impegna ad erogare la parte mancante del 2015. 

In una lettera firmata dal direttore del dipartimento organizzazione e risorse umane si spiega che "l'erogazione della parte residua della produttività" dello scorso anno "avverrà" in due tranche: "Sulla mensilità di maggio e sulla mensilità di giugno".

Prima dell'incontro, nella mattinata di oggi 12 aprile, il commissario straordinario Francesco Paolo Tronca dovrebbe firmare l'atto di indirizzo per la rideterminazione delle componenti del fondo accessorio 2015 e 2016 propedeutico all'adozione delle due successive delibere. 

Natale Di Cola, segretario generale della Fp Cgil Roma e Lazio, spiega: "La costituzione del fondo è la precondizione per far partire subito la trattativa e dare, prima della fine dell'amministrazione commissariale, ai 23 mila lavoratori un contratto decentrato condiviso. Dobbiamo chiudere finalmente la brutta pagina dell'atto uniaterale che solo nel 2015 ha fatto perdere oltre 3000 euro a ciascun dipendente. Ci aspettiamo convocazioni continue e uffici che abbiano un mandato chiaro per chiudere al più presto la trattativa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salario accessorio, costituito il fondo: "Ora il contratto decentrato"

RomaToday è in caricamento