Martedì, 22 Giugno 2021
Politica Ponte Mammolo

Cotral, Ponte Mammolo cambia volto: ecco il nuovo capolinea

Lo spazio è riservato alle persone in possesso di biglietto

Confort e servizi. La stazione Cotral di Ponte Mammolo, da oggi, ha una nuova sala d'attesa. Lo spazio, riservato in via esclusiva ai clienti della società di trasporti del Lazio e a quelli Metrebus, è stato inaugurato questa mattina da presidente regionale, Nicola Zingaretti, dall'assessore alla Mobilità, Michele Civita, e della presidente di Cotral, Amalia Colaceci. L’investimento complessivo per i lavori e? di 500 mila euro. Il pubblico potrà iniziare ad utilizzarlo da domani. Una vera e propria rivoluzione per una stazione dove ogni giorno, la stima fornita dall'azienda, arrivano oltre 15 mila passeggeri e dove transitano oltre 600 corse al giorno. 

La nuova sala

All'interno della sala sono stati installati tavoli e sedute nuove, prese di corrente per ricaricare telefono e computer e accesso al Wi-Fi gratuito, che sarà attivo dal 1 marzo. La sala e? inoltre dotata di due schermi per l'infomobilita?, di un punto ristoro e di un distributore automatico per l’acquisto di biglietti. I colori accesi della pavimentazione e delle pareti richiamano quelli del nuovo brand Cotral. L’accesso, regolato da due tornelli, sara? possibile solo da persone munite di biglietto o abbonamento. Uno speciale ingresso e? invece dedicato ai disabili.

Il video della nuova sala d'attesa

Novità per i lavoratori

Non solo i passeggeri. I lavori di ristrutturazione hanno interessato anche gli spazi utilizzati da autisti e personale Cotral: sono stati ristrutturati anche gli uffici al pian terreno ed è stata realizzata una nuova sala di comando per il personale, affacciata sul piazzale partenze. "La presenza di addetti Cotral" scrive l'azienda in una nota "insieme al sistema di video sorveglianza, garantira? maggiore controllo e sicurezza nella stazione.

 

La seconda fase del progetto

Il progetto, nato dalla collaborazione con il Master in Architettura del Paesaggio dell’Universita? Roma Tre, prevede una seconda fase che riguardera? gli spazi urbani esterni che si trasformeranno in un giardino. In particolare, per il piazzale degli arrivi e? stato studiato un intervento volto a riqualificare gli spazi tramite l’utilizzo di nuove piantagioni, insieme al rinfoltimento di quelle gia? esistenti. Anche l’area antistante la sala d’attesa, al contrario della zona sottostante, e? stata riprogettata attraverso delle vasche per piante da fiori, in modo da creare una cintura verde intorno al piazzale, per proteggerlo visivamente dalla tangenziale adiacente. Una nuova illuminazione valorizzera? gli interventi realizzati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cotral, Ponte Mammolo cambia volto: ecco il nuovo capolinea

RomaToday è in caricamento