Rottamatori, il Tar blocca la determina della Raggi. E' polemica dall'opposizione: "Li avevamo avvisati"

Il commento all'ordinanza del tribunale che blocca l'iter di chiusura degli sfasciacarrozze

Immagine d'archivio

"Lo avevamo anticipato nelle settimane scorse: senza un piano di delocalizzazione degli impianti di autodemolizione, il Campidoglio avrebbe subito le conseguenze dei ricorsi degli operatori". Così commentano la notizia dello stop del Tar all'iter di chiusura degli sfasciacarrozze avviato dalla giunta Raggi, il capogruppo Pd Giulio Pelonzi e la consigliera Pd Ilaria Piccolo. "Avevamo avvisato la maggioranza dei rischi di un provvedimento di chiusura senza dare seguito all’atto d’indirizzo regionale. Il Tar proprio su questo punto ha dato ragione ai ricorrenti. Non aver predispoto un piano delle aree dove trasferire queste attività ha invalidato il provvedimento comunale. Purtroppo si è preferito ancora una volta dare voce alla demagogia e alla propaganda con risultati negativi. Peraltro è ancora più grave aver cantato vittoria nei giorni scorsi, quando la sentenza era chiaramente negativa per Roma capitale. Sui rottamatori del parco Centocelle si consuma infatti l’ennesimo pasticcio della giunta Raggi. Come rileva il quotidiano on-line RomaToday il Campidoglio ha esultato per l’esito della sentenza del Tar dichiarando di aver vinto, ma l’italiano non è un’opinione e nella sentenza c’è scritto esplicitamente che si accoglie la richiesta di sospensione, prodotta dai diciotto ricorrenti". 

E ancora: "I giudici hanno ritenuto di approvare il ricorso degli 'sfasciacarrozze', che secondo l’amministrazione Raggi avrebbero dovuto solo chiudere i battenti ed andarsene, per la mancata formulazione da parte del Comune di Roma del programma di delocalizzazione degli impianti, per la vaghezza dei vincoli archeologici e per la mancata verifica sull'adeguamento ambientale richiesto agli operatori. Le inadempienze del Comune rendono  quindi 'ineseguibile' il provvedimento emanato dal Comune stesso. I soliti grillini pasticcioni e incapaci hanno preso l'ennesimo abbaglio a danno dei cittadini dei quartieri circostanti, degli operatori e le loro famiglie. Ora non perdete altro tempo  rileggetevi la mozione del PD che per  presunzione avete bocciato e riscrivete un provvedimento equilibrato ".

A tuonare contro la sindaca di Roma c'è anche Dario Nanni, consigliere del gruppo Misto del VI municipio. "A quanto si apprende dalla testata giornalistica RomaToday, il Tribunale Amministrativo Regionale ha annullato la determinazione con la quale il Governo capitolino 5 Stelle aveva chiesto ai rottamatori di Via Togliatti di presentare un progetto di dismissione" dichiara in una nota stampa. "I governanti 5 Stelle avevano prima chiesto una riqualificazione e mentre si stava procedendo hanno cambiato idea chiedendo la dismissione delle attivita'. Oltre a questo assurdo atteggiamento si aggiunga la totale assenza di alternative percorribili per l'effettiva delocalizzazione di queste attività. Premesso che su questa vicenda siamo tutti concordi che si debba trovare una doverosa soluzione e che l'attuale collocazione non e' idonea, appare evidente che siamo di fronte all'ennesima prova di dilettantismo e di sua totale disconoscenza delle procedure amministrative da parte di questa amministrazione. Dopo piu' di due anni gli attuali governanti di Roma stanno ancora imparando a fare cio' che avrebbe dovuto saper fare nel momento in cui si sono candidati a governare la citta'. Oltre alla pessima figura, ai ritardi e ai costi da sostenere e' un esempio di pressapochismo misto ad arroganza. Inoltre e' un bruttissimo segnale nei confronti dei giovani ai quali di dimostra che gli studi, le competenze e le esperienze non servono per poter svolgere delicati e specifici ruoli, ma basta solo strillare". 


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento