Ambulanti, la denuncia in Procura: "Su rotazioni Raggi non rispetta normative regionali e nazionali"

L'associazione nazionale ambulanti contro l'amministrazione M5s. Nel mirino ancora una volta i trasferimenti delle bancarelle a rotazione

La battaglia degli ambulanti finisce in Procura. A depositare una denuncia nei confronti della sindaca Virginia Raggi è Angelo Pavoncello, vicepresidente vicario dell’Associazione Nazionale Ambulanti (Ana). La si accusa di "abuso ed eccesso di potere" in relazione ai trasferimenti delle bancarelle a rotazione. 

E' infatti in corso nei vari municipi della città l'elaborazione di nuove mappature che prevedono di liberare dai commercianti ambulanti alcune arterie e piazze chiave, vedi via Tuscolana e via Tiburtina dove già si è intervenuti. Ma, a detta dei denuncianti, non garantendo posti equivalenti in termini di valore commerciale, come prevederebbe la normativa regionale.  

"Il Campidoglio ha violato peraltro il diritto di "equivalenza" ai danni degli urtisti e degli ambulanti titolari di rotazioni, in quanto le delocalizzazioni delle soste già stabilite dall'amministrazione sarebbero dovute essere concertate con le associazioni di categoria, cosa che non è accaduta - spiega in una nota Pavoncello - inoltre, non sono state nemmeno previste eventuali compensazioni economiche, come previsto dalla legge 33/99 smi: in merito a questo, ho chiesto il sequestro conservativo preventivo di 12 milioni di euro, atto a risarcire gli operatori per il danno arrecato".

"Con il reiterarsi di altre eventuali delocalizzazioni e/o proroghe nei confronti degli urtisti e delle rotazioni si prefigurerebbe poi, ulteriormente, un aggravio economico per il Comune di Roma, configurando così il reato di danno erariale" prosegue Pavoncello. "Mi appello anche al Prefetto di Roma, Gerarda Pantaleone, affinché intervenga con ordinanza prefettizia per bloccare immediatamente qualsiasi ulteriore atto del Campidoglio contro gli ambulanti, in attesa della decisione della magistratura".

Tante le proteste della categoria nelle scorse settimane, contro la delocalizzazione delle rotazioni e la loro messa a bando e trasformazione in posti fissi. Su quest'ultimo punto gli ambulanti hanno ottenuto una vittoria: la bozza di delibera è stata congelata, con anche l'intervento, in fase di campagna elettorale pre Europee, dei vertici del M5s. Per il momento, di scatenare una guerra con i commercianti, non se ne parla. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Abbiamo impiccato Greta Thunberg a Roma", la rivendicazione su facebook

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento