Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Dall'abbattimento delle barriere architettoniche al trasposto pubblico: gli interventi per rendere RomAccessibile

Nella giornata internazionale delle persone con disabilità, il Campidoglio ha presentato il pacchetto di misure per rendere la Capitale una città accessibile

Una città senza barriere, fisiche o culturali che siano. E' questo l'impegno che, nella Giornata internazionale delle persone con disabilità, la Sindaca Raggi e l'Assessora Gatta si sono assunte. Per riuscirvi, il Campidoglio punta su un pacchetto d'interventi in grado di rimuovere gli impedimenti che ostacolano la fruizione di servizi e trasporti pubblici.

#RomAccessibile

"Sbloccare Roma significa anche rimuovere tutte le barriere architettoniche e culturali che impediscono alle persone con disabilità di vivere la città pienamente" ha dichiarato la sindaca. Per questo il Campidoglio ha lanciato il progetto #RomAccessibile. "Si tratta di un sistema d'interventi, molti dei quali già in fase di realizzazione, volti a rendere questa città più fruibile per tutti" ha chiarito Andrea Venuto, disability manager di Roma Capitale.

Via le barriere architettoniche

Sul fronte del superamento delle tante barriere architettoniche presenti in città, in collaborazione con i municipi, sono stati elaborati i Piani per l'Eliminazione delle Barriere Architettoniche. E' stata fatta una conferenza dei servizi e, con un fondo già deliberato, sono state individuate due direttrici ritenute strategiche. Viale America/viale Beethoven nel Municipio IX e via dello Scalo di San Lorenzo, nel Municipio II, saranno così oggetto di lavori per l'eliminazione delle barriere. Sulla scorta di questi interventi, si procederà anche con gli altri municipi, visto che sono previsti 15 PEBA.

Il nuovo regolamento per la mobilità

Nel campo del trasporto pubblico invece, oltre alle 21  linee di superficie che si è puntato a rendere completamente accessibile, il Campidoglio si è impegnato anche su un altro fronte. Per i prossimi acquisti di bus, si terrà infatti in considerazione al normativa in termini di accessibilità e saranno testati insieme alle associazioni di persone con disabilità. Sempre in materia di trasporti, dopo 14 anni, l'assemblea Capitolina è chiamata a votare il "Nuovo regolamento per la mobilità delle persone con disabilità". Il diritto alla mobilità per lavoro, studio e per la pratica di attività sportive, da realizzare attraverso il ricorso a taxi o mezzi di trasporto collettivo, sarà esteso anche alle persone con disabilità intellettiva e con difficoltà relazionali.

Pass disabili e parcheggi a pagamento: le novità

Altre misure messe in campo

Sul fronte dell'accessibilità, si registra inoltre la dotazione di 40 accertatori con pistola automatica (Vedi qui) che saranno in grado di verificare i pass per disabili che sono scaduti o revocati, ma anche le fotocopie fraudolente. Non meno importante è il lavoro fatto per i non udenti. Roma Capitale sta lavorando per arrivare a fornire un servizio di Lingua Italiana dei Segni, da assegnare con un bando triennale. Infine, sempre per trasformare la Capitale in una città realmente accessibile, è stato deliberato uno stanziamento di 100mila euro. Servirà a riqualificare le spiagge pubbliche di Ostia, dotantodel di passerelle,  piattaforme, spogliatori e servizi igienici adatti alle persone con disabilità. "La volontà – ha spiegato Andera Venuto - è quella id mettere realmente in atto, in modo concreto e non a parole, il tema che quest'anno contraddistingue questa importante giornata: rafforzare le persone con disabilità e garantire l'inclusione e l'eguaglianza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'abbattimento delle barriere architettoniche al trasposto pubblico: gli interventi per rendere RomAccessibile

RomaToday è in caricamento