Politica

Vannini: "Summit in Campidoglio tra Alemanno e Pdl"

"Il Sindaco è deciso ad andare avanti come è giusto che sia , avendo ancora da approvare il bilancio"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Si è tenuto oggi il vertice in Campidoglio che ha visto protagonisti gli esponenti capitolini del Pdl. A seguito delle recenti dimissioni del presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, si temeva che Roma potesse seguire la stessa sorte.

"Il Sindaco è deciso ad andare avanti come è giusto che sia , avendo ancora da approvare il bilancio.

Non ci sono motivi validi per abbandonare Roma a se stessa , peraltro in un momento così difficile." dichiara l'On. Alessandro Vannini.

"Ma l'approssimarsi delle elezioni - continua Vannini - richiede comunque una rivoluzione del Pdl che ha il grave torto di non aver convocato un Congresso, fortemente richiesto da alcuni di noi."

Conclude Vannini: "Se non si riorganizzerà il partito, eliminando le mele marce e qualificando chi ha seguito un percorso di passione e dedizione , la politica sarà definitivamente morta e le istituzioni condannate all'immobilismo ed alla Gomorra degli scandali cui stiamo ormai assistendo da tempo."

E' quanto dichiarato dal consigliere di RomaCapitale, Alessandro Vannini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vannini: "Summit in Campidoglio tra Alemanno e Pdl"

RomaToday è in caricamento