Giovedì, 5 Agosto 2021
Politica

Roma-Lido, Improta apre ai privati: "La priorità è potenziare il servizio"

Lo ha affermato l'assessore a margine della giunta di questa mattina. Poi l'appello alla Regione: "Scelga in fretta. Da parte nostra non ci sarà alcun ostacolo"

La proposta per un intervento privato per il potenziamento della Roma-Lido è sul tavolo della Regione Lazio da ormai qualche mese. E oggi, l'eventualità è stata abbracciata con favore anche dall'assessore alla Mobilità capitolino Guido Improta: “La priorità è potenziare la Roma-Lido, accettiamo ogni contributo perchè il problema va risolto. Se riusciamo con il pubblico bene, ma se non ce la facciamo bisogna guardare a un project financing o a una collaborazione con privati” ha affermato al termine della riunione di Giunta a Ostia.  “Penso che ai cittadini non interessi nulla di chi la gestisce la linea: a loro serve avere un'infrastruttura efficace ed efficiente. Questi ragionamenti spettano alla Regione Lazio, noi lavoriamo per la parte di nostra competenza che riguarda la gestione del servizio” ha sottolineato Improta.

L'assessore ha lanciato un appello alla Regione: “Speriamo che la Regione in tempi rapidi prenda una decisione. Da parte del Comune e di Atac non ci sarà nessun ostacolo alle soluzioni che la Regione porrà in essere al fine del potenziamento dell'infrastruttura”.

La soluzione 'privata' è un'ipotesi più che concreta. Sono oltre sei mesi infatti che una cordata di imprenditori capeggiata dal gruppo francese Ratp Dev, una società specializzata nella gestione del trasporto pubblico locale con oltre 9.500 dipendenti, insieme ad Ansaldo Breda e Ansaldo sts del gruppo Finmeccanica hanno avanzato alla Regione Lazio la richiesta formale per la gestione della linea di trasporto che nei prossimi anni servirà anche il nuovo Stadio della Roma a Tor di Valle.
L'assessore ha inoltre annunciato: “Stiamo facendo la climatizzazione dei treni sulla Roma-Lido. L'obiettivo è completare sei treni con l'inizio della stagione estiva” ha spiegato. “Stiamo lavorando sulle frequenze e anche sullo standard di servizio” ha sottolineato Improta. “Per noi dopo aver sbloccato le situazioni sulla metro B1 e sulla C è una priorità, anche se non è un'infrastruttura di nostra proprietà”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma-Lido, Improta apre ai privati: "La priorità è potenziare il servizio"

RomaToday è in caricamento