rotate-mobile
Politica Tor de' Cenci / Via di Malafede

Roma Lido, via libera del comune alla progettazione della fermata Giardino di Roma

Il Campidoglio ha preso l’impegno di avviare la progettazione della stazione ferroviaria. Zannola (PD): "Quella stazione rappresenta un servizio essenziale, atteso da anni"

Un passo avanti verso la realizzazione della fermata Giardino di Roma. Il Campidoglio ha deciso d’imprimere un’accelerazione alla costruzione di una nuova stazione lungo la linea ferroviaria della Roma Lido.

Dove si trova Giardino di Roma

Tra Vitinia e Casal Bernocchi, infatti, c’è un quartiere dove abitano circa 11mila abitanti, che è collegato con il resto della città unicamente attraverso la via Ostiense ed la Cristoforo Colombo. Si tratta di due arterie di traffico, percorse quotidianamente da migliaia di pendolari ed anche accedervi, per gli abitanti di Giardino di Roma, nelle ore di punta non è agevole. 

Un servizio essenziale

Per fornire un’alternativa trasportistica, il piano regolatore di Roma, prevede la realizzazione di una fermata ferroviaria. Ora il comune ha deciso di impegnarsi ad avviarne la progettazione. “Quella fermata rappresenta un servizio essenziale che i residenti del quartiere da anni rivendicano” ha spiegato Giovanni Zannoli, il presidente della commissione Mobilità di Roma Capitale.

L'impegno a progettare la fermata

L’aula Giulio Cesare ha convenuto sulla “necessità di predisporre gli atti per lo studio di fattibilità, con l’obiettivo di arrivare, in tempi brevi, al progetto definitivo” ha spiegato Zannola che ha proposto all’assemblea capitolina di sottoscrivere quest’impegno. Nell’area, peraltro, è già presente un parcheggio che potrebbe essere impiegato per lasciare l’auto dei futuri utenti della stazione.

Fondi a disposizione

L’opera inoltre è connessa ai fondi derivanti dagli oneri di urbanizzazione del quartiere, già versati, e potrebbe beneficiare anche del contributo straordinario legato al Piano Casa, i cui permessi a costruire sono stati già rilasciati. “La fermata è prevista nel Piano regolatore, i soldi per realizzarla sono stati deliberati da Roma Capitale e l’amministrazione capitolina ha la possibilità di progettare l’opera e consegnare i progetti ad Astral, che si occuperà delle infrastrutture per la regione Lazio. Personalmente – ha commentato Zannola –non mi fermerò finché non vedrò posare la prima pietra”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma Lido, via libera del comune alla progettazione della fermata Giardino di Roma

RomaToday è in caricamento