rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica

Sui binari della Roma Lido restano solo due treni in servizio

Spigai (Comitato pendolari): “Dei treni promessi solo uno viene attivato, di rado, nel pomeriggio”

Un treno ogni 39 minuti. Il servizio garantito agli utenti della Roma Lido è fotografato dalla tabella delle corse. Dopo le ore 9, che si parta dal capolinea provvisorio di Eur Magliana o da quello della stazione Colombo di Ostia, i passaggi restano gli stessi. Molto diradati.

La promessa disattesa

L’assessorato capitolino alla mobilità a fine febbraio aveva dichiarato che dal 23 febbraio avrebbero viaggiato “6 treni” con “la conseguenze stabilizzazione del servizio con corso ogni 26 minuti”.  L'aspettativa è stata ampiamente disattesa. I tre rotabili MA200 che a termine dell’iter di valutazione del rischio sono tornati a disposizione continuano a far registrare problemi.

Quanti treni ci sono

“Abbiamo riscontato la presenza di un solo Ma200 che viene occasionalmente messo in funzione  nel pomeriggio. Non sempre, in ogni caso – ha spiegato Roberto Spigai, del comitato pendolari Roma Lido – Nella migliore performance registrata, ci sono stati tre treni Caf ed un Ma200, con passaggi ogni 13 minuti. Ma è successo davvero di rado. Di regola viaggiano solo tre Caf, oggi addirittura due. E gli Ma200 che dovevano essere stati sistemati, passano la maggior parte del tempo nel deposito di Magliana”.

Il peggioramento del servizio

Il numero limitato di treni che negli ultimi mesi viaggiano sulla linea è frutto di una decisione presa, lo scorso, novembre, dall’agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria: L Ansfisa aveva infatti deciso di bloccarne tre, per assenza delle relative revisioni. Ora sono stati revisionati ma il quadro resta a tinte fosche. “Il servizio è peggiorato del 200% negli ultimi due anni – ha protestato il portavoce del comitato dei pendolari – fino a due anni fa, infatti, sulla Roma LIdo c’era sei corse l’ora. In giornate come oggi, invece, ne abbiamo registrate due”.

I tre Ma200 di cui era stato annunciato il rientro, in realtà, sono impiegabili in linea teorica solo per subentrare ai tre Caf (oggi due) in circolazione. In pratica però, essendo mezzi vetusti, finiscono per dare problemi inattesi alla ditta di Astral che ne esegue la manutenzione, è stato recentemente spiegato dal Campidoglio.

I treni della metro A

Come fare quindi per incrementare le corse? I pendolari, anche nella riunione avuta con l’assessorato lo scorso 25 febbraio, hanno chiesto l’impiego di due treni della Metro A. “Sono Ma200 e per metterli sui binari bastano tre semplici interventi: uno sui predellini di accesso, l’altro sull’altezza del pantografo, ed un terzo sul meccanismo interno di frenata. Si potrebbero fare in due mesi e Asfisa ha dichiarato che in tre potrebbe fare avere l’autorizzazione”ha dichiarato Spigai. In cinque mesi, quindi, secondo i conti fatti dal comitato pendolari, potrebbero essere messi a disposizione della Roma Lido. Nell’immediato, invece, mancano soluzioni adeguate per il servizio,

Astral Roma Lido 7 marzo-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sui binari della Roma Lido restano solo due treni in servizio

RomaToday è in caricamento