Politica

Roma Lercia, impianti pieni e camion in fila. E neanche l'Epifania i rifiuti si porta via

Si accende il tritovagliatore di Ostia: tratterà i rifiuti del X municipio. In città cassonetti come discariche e situazione sempre più critica

Impianti strapieni fino al soffitto, camion in fila all'esterno, l'accordo raggiunto con i sindacati per fermare l'aiuto dei privati e una situazione di criticità in città che rischia di aggravarsi nei prossimi giorni. La fotografia di Roma Lercia post Capodanno è quella di una città sull'orlo dell'emergenza e per la prima volta il M5S ammette anche a parole che qualcosa non va. "Le criticità palesate in questi giorni sull’enorme quantità di rifiuti nel X Municipio hanno determinato l’attivazione dalla giornata odierna del tritovagliatore". A parlare è la presidente del X municipio, Giuliana Di Pillo.

Le sue parole ammettono di fatto che un problema c'è e per la prima volta si va oltre il piano rifiuti voluto dalla Montanari. Si accende il tritovagliatore di Ostia quindi. Smaltirà i rifiuti del X municipio, nonostante in passato più volte l'assessora Pinuccia Montanari avesse assicurato che non serviva. Il capogruppo Ferrara era arrivato a dire che non sarebbe mai arrivato. Alle fine insomma di fronte all'emergenza rifiuti ci si è dovuti arrendere e derogare al piano che prevede solo 4 nuovi impianti in città (a basso impatto e solo per il compost) ed aumento della raccoltà differenziata entro il 2021.

Il tritovagliatore mobile però non basta. In città le criticità i cassonetti sono diventati delle minidiscariche ed anche quanto vuoti presentano sacchetti al loro esterno. I motivi sempre gli stessi. Gli impianti, tanto quelli di Colari quanto quelli di Ama, sono strapieni. Il consorzio di Manlio Cerroni fa sapere di aver smaltito 7388 tonnellate di rifiuti nella settimana natalizia. In pratica sta lavorando a regime. Rocca Cencia e Salario, secondo quanto riferiscono i lavoratori, mostrando tra l'altro anche le foto, sono strapieni. "Gli impianti", raccontano i lavoratori di LILA (Laboratorio Idee lavoratori Ama), "sono pieni fino ai soffitti, al punto che i numerosi contatti con l’escavatore hanno fatto staccare gli ultimi tubi dell’aspirazione rimasti attaccati, liberando così altri metri cubi di spazio per metterci altri rifiuti".

Questa situazione al limite ha un effetto, ovvero quella di rallentare gli scarichi dei compattatori. A scarichi più lenti corrispondono giri meno frequenti. Di conseguenza i cittadini trovano i cassonetti pieni e sono "costretti" a lasciare la spazzatura all'esterno. Quando il compattatore passa ritira solo il cassonetto pieno e all'esterno rimangono quelli già lasciati. Da qui le foto di una Roma Lercia. 

La situazione non sembra destinata ad un miglioramento immediato. Bisognerebbe svuotare gli impianti, ma per farlo servono sbocchi. Aiuterà l'avvio della linea di trasporto verso l'Emilia Romagna, ma l'Epifania e lo stop ai mezzi pesanti sulle autostrade non remano a favore. Si spera che l'Abruzzo risolva i problemi tecnici e possa accettare ulteriori rifiuti. Per il resto ulteriori piani B all'orizzonte non se ne vedono. 

C'è poi la differenziata. L'accordo con i sindacati ha posto fine al supporto dei privati in cinque municipi. Evitato lo sciopero e senza privati a supportono, le difficoltà restano. All'Ama mancano i mezzi. La gara deserta per noleggiarne di nuovi complica i piani e nonostante i proclami non sembrano esserci prospettive allettanti nell'immediato. 

Il risultato sono le strade che vanno riempiendosi di rifiuti. Situazione critica a Torrevecchia dove ieri, dopo giorni di stop, è ripreso il passaggio dei camion. I cassonetti, anche se non in tutte le vie, sono stati svuotati. Pesante anche la situazione di Boccea. A Torre Angela la crisi dei rifiuti non è una novità, ma secondo le testimonianze dei cittadini va sempre peggio. Male, sempre secondo i residenti interpellati, anche l'esperimento del cosiddetto "porta qui" inaugurato nel VI municipio. Nel X municipio ad aiutare dovrebbe essere l'accensione del tritovagliatore. Da tutta Roma, in generale, piovono segnalazioni. L'Epifania le feste si porta via. Difficilmente sarà così anche per i rifiuti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma Lercia, impianti pieni e camion in fila. E neanche l'Epifania i rifiuti si porta via

RomaToday è in caricamento