Associazione Sociale e Sicurezza: "Roma cuore degli affari criminosi"

Incoronato: "Ora non si tratta più di infiltrazioni stiamo andando verso una situazione di radicamento delle mafie a Roma"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Incoronato: Ora non si tratta più di infiltrazioni stiamo andando verso una situazione di radicamento delle mafie a Roma

L' allarme lo aveva lanciato circa un anno fa dopo i dati del presidente della Corte d'appello di Roma Giorgio Santacroce chiedendo alle Istituzioni un cambio di passo, ora il sequestro di 23 locali al centro di Roma è stato solo la conferma delle nostre preoccupazioni dichiara Incoronato Giulio Presidente dell' Associazione Sociale e Sicurezza .

L'operazione della DDA di Roma ha alzato il velo sulla gestione di alcuni bar, ristoranti, caffetterie e pizzerie del centro storico.
I numeri dell'operazione oltre ad essere allarmanti parlano chiaro : 22 arresti, sequestrati beni per 100 milioni di euro tra gli esercizi commerciali, 48 immobili, 71 società, 385 conti correnti.

Ora non si tratta più di infiltrazioni, ma come da anni denunciano tutte le organizzazioni attive nella lotta contro la criminalità ( Libera ect) e vari reportage di testate giornalistiche " Repubblica e L'Espresso " stiamo andando verso una situazione di radicamento delle mafie a Roma.

Sappiamo che la stragrande maggioranza dei commercianti lavora onestamente, ma è un dato di fatto che la crisi economica ha permesso alle organizzazioni criminali di mettere le mani su molti esercizi commerciali della capitale servendosi di prestanome, della pratica dell'usura, di chi si serve del denaro che viene dalla criminalità».

Auspichiamo una presa di coscienza, da parte della politica nazionali e territoriale sulla tematica sicurezza siamo stufi degli slogan e di quanti danno la colpa al politico di turno .

Si torni "finalmente ad investire sulla sicurezza, attraverso l'aumento d'organico delle forze dell'ordine colpite dalla scure dei tagli degli ultimi governi che si sono succeduti .

Lo dichiara in una nota Giulio Incoronato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento