Politica

Roma Capitale approvato il primo decreto: Alemanno abbraccia Calderoli

Il Sindaco, presente al Consiglio dei Ministri, all'uscita ha dato l'annuncio dell'approvazione. Ecco i passaggi essenziali di quello che è il primo decreto che sancirà una svolta storica per la Capitale

campidoglio_1_-2E' stato un abbraccio tra il Sindaco di Roma Alemanno e il ministro per le riforme Roberto Calderoli a sancire l'approvazione del primo decreto su Roma Capitale. All'uscita dal consiglio dei ministri il sindaco si è così espresso: "Il Consiglio dei Ministri ha approvato all'unanimità il decreto legislativo su Roma Capitale che sarà pubblicato domani sulla Gazzetta Ufficiale".

Alemanno ha assistito alla firma del provvedimento che conferisce lo status di ente speciale a Roma Capitale nel 140esimo anniversario della breccia di Porta Pia. Una coincidenza simbolica fortemente voluta da Alemanno, che lunedì in Campidoglio darà la cittadinanza onoraria al presidente Giorgio Napolitano.


I passaggi essenziali del decreto Legislativo su Roma Capitale, approvato dal consiglio dei ministri sono i seguenti:

  • Nascita dell'assemblea capitolina, organo di indirizzo e di controllo politico-amministrativo.
  • Diminuzione dei consiglieri che passeranno da 60 a 48, ovvero un consigliere ogni 60.000 abitanti
  • Il sindaco potrà partecipare alle riunioni del consiglio dei ministri qualora vi fossero all'ordine del giorno argomenti inerenti Roma Capitale.
  • Passaggio dei municipi da 19 a 15.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma Capitale approvato il primo decreto: Alemanno abbraccia Calderoli

RomaToday è in caricamento