Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Roma Capitale, Alemanno: "Decreto approvato come proposto, come lo volevamo e come concordato"

Il sindaco Gianni Alemanno, afferma che non è mai stato proposto al governo tecnico il mantenimento di 60 consiglieri

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

“Il mantenimento di 60 consiglieri in assemblea capitolina e non più la riduzione a 48 è un tema che non abbiamo mai posto al governo tecnico: se i partiti vorranno aggiungeranno questi elementi di rappresentanza in sede parlamentare". Così il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha risposto a chi gli chiedeva se all'interno del secondo decreto su Roma Capitale fosse stato inserito anche il ritorno a 60 consiglieri comunali - ossia il numero attuale -, che nel primo decreto sono stati diminuiti; restando così le cose, alle prossime elezioni se ne eleggeranno 48. Alemanno ha puntualizzato che "il decreto è uscito dal Consiglio dei ministri come lo volevamo noi, come lo avevamo proposto e come era stato concordato con gli uffici. Non c'è stata nessuna tensione e nessuna richiesta di modifica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma Capitale, Alemanno: "Decreto approvato come proposto, come lo volevamo e come concordato"

RomaToday è in caricamento