Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Un'altra tegola sul ciclo rifiuti: si guasta l'impianto Tmb di Rocca Cencia 

Rotto il separatore dei rifiuti. Ma già il rischio di un'emergenza con gli impianti di Malagrotta a mezzo servizio, era alle porte

Immagine d'archivio

Guasto all'impianto di Trattamento meccanico biologico di Rocca Cencia. L'ennesima tegola su un ciclo dei rifiuti che già si regge su equilibri fragilissimi. Da ieri sera è fuori uso uno dei separatori dell'immondizia che entra nella struttura. Si tratta della guida della catena del nastro trasportatore dove gli scarti pesanti vengono impacchettati e pressati. Stando a quanto appreso da RomaToday i tempi di ripristino del pezzo vanno dai quattro a sette giorni. Senza Rocca Cencia, Roma rimane priva di impianti salvo le tonnellate residue lavorate dai due Tmb di Malagrotta, parzialmente in manutenzione, e il tritovagliatore di Ostia attivato in queste ore.

"Dopo l'incendio al Tmb Salario e l'avvio della produzione su 4 turni era evidente che senza manutenzione ordinaria e straordinaria l'impianto non avrebbe retto" ha commentato su Facebook, il segretario della Fp Cgil Roma e Lazio, Natale Di Cola. Ricordiamo che il Tmb di Rocca Cencia stava lavorando da giorni al suo massimo potenziale, h24, senza stop per eventuali manutenzioni appunto, proprio per la necessità di lavorare un quantitativo maggiore di tal quale con lo stop parziale delle linee di proprietà del Colari. 

"Aspettiamo ancora di discutere il piano di manutenzione. Ma soprattutto aspettiamo di avere un Cda, i bilanci approvati e una direzione chiara per Ama - continua Di Cola - in queste condizioni l'azienda non reggerà a lungo. Serve un rilancio industriale e una prospettiva per il ciclo dei rifiuti capitolino. Per questo la settimana prossima ripartiremo con le assemblee pubbliche e il 14 giugno torneremo a protestare in Campidoglio. Dopo 3 anni persi la Giunta Raggi non ha più attenuanti. Deve dare risposte, senza le quali arriveremo allo sciopero. Perchè il livello di allarme sul futuro di Ama è senza precedenti".

Insomma, il guasto di oggi proprio non ci voleva. Perché l'emergenza era già alle porte. Lo stesso amministratore delegato Massimo Bagatti invitava il personale a premere sull'acceleratore della raccolta differenziata, per ridurre gli scarti da trasferire fuori Roma. Una pioggia improvvisa su un terreno già più che bagnato. Dalla Regione proprio oggi esprimeva preoccupazione l'assessore ai Rifiuti Massimiliano Valeriani: "Sul tema ambientale ormai da tempo non c'è una interlocuzione, con un assessorato che con noi possa in qualche modo monitorare giornalmente la situazione di Roma".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'altra tegola sul ciclo rifiuti: si guasta l'impianto Tmb di Rocca Cencia 

RomaToday è in caricamento