Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Roberta Lombardi (M5s): "Rifiutai quattro volte il sostegno elettorale di Parnasi"

Su Facebook il video della consigliera regionale del M5s

"Luca Parnasi per ben quattro volte si è offerto di sostenere la mia campagna elettorale" in vista delle elezioni regionali del 2018 "durante l'incontro che avemmo, e per quattro volte ho detto no, grazie. Con il sorriso". Così la consigliera regionale del Lazio del M5S Roberta Lombardi, in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook, si smarca da chi la accosta al nome di Luca Parnasi, con il quale invece stando alle carte dell'inchiesta parlava Marcello de Vito (i due hanno fatto parte della stessa corrente all'interno del Movimento). 
 
"Io voglio ricordare che sono Roberta Lombardi e che ho detto no a tutti coloro che hanno bussato in questi anni alle porte del potere, così come ho detto no allo stadio della Roma e ancora un altro no, per ben quattro volte, a Luca Parnasi". Lombardi, che già due giorni fa aveva risposto via Twitter alla sindaca Raggi e al quel "De Vito e Lombardi si sa che non mi amavano" torna sulla questione. "Conosco bene le lusinghe del potere perchè sono in quei palazzi istituzionali ormai da sei anni. E proprio perchè capisco quanto possa essere facile per una persona modesta cedere a queste lusinghe, come questi soldi che girano possano cambiarti la vita da un giorno all'altro, chiesi e ottenni da Beppe Grillo e da Davide Casaleggio di costituire una minidirettorio, fatto da tecnici di strettissima fiducia". 

L'obiettivo in vista delle elezioni al Comune di Roma del 2016, spiega, era far sì che "costituisse una specie di giubbotto antiproiettile dei nostri colleghi che si accingevano a entrare in Comune proprio per cercare di proteggerli e aiutarli a resistere alle pressioni e agli urti violentissimi che il potere esercita su chi amministra la cosa pubblica soprattutto in questa città. Questa mia rigidità - conclude - è stata la mia forza politica che mi ha permesso, all'interno del Movimento, di essere credibile quando stigmatizzavo dei comportamenti non etici nelle altre forze politiche"

"La mia prima battaglia con il M5S è stata su una speculazione edilizia operata dal gruppo Parnasi sull'ex autorimessa a piazza Bologna" a Roma. Lo dice la consigliera regionale del Lazio del M5S, Roberta Lombardi, in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook. La pentastellata elenca tutte le occasioni in cui è stata "avvicinata da diversi imprenditori e uomini d'affari" che le hanno fatto capire che avrebbero potuto farle dei favori, anche come "finanziatori occulti della sua campagna elettorale" per le elezioni regionali del 2018. "Ho sempre risposto a tutti che se volevano investire su di me e sul M5S in Regione avrebbero potuto fare una piccola donazione, che io poi avrei pubblicamente rendicontato come prevede la legge". Tra questi "anche Parnasi".

"Io non sono ricattabile e soprattutto non sono in vendita. Questa rigidità e questo rigore che cerco di praticare è la mia unica dote politica che metto sempre a disposizione del movimento"

Ecco il video integrale

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberta Lombardi (M5s): "Rifiutai quattro volte il sostegno elettorale di Parnasi"

RomaToday è in caricamento