Politica Anagnina / piazzale della stazione Anagnina

Atac: nella stazione di Anagnina i biglietti obliterati sono aumentati del 20%

L'Assessore alla Mobilità Improta: "abbiamo iniziato ad aggredire l'evasione partendo dalle metropolitane, dove si concentra il maggior numero di utenti e dove avevamo dei disservizi intollerabili"

"Dal mese di gennaio nella stazione di Anagnina si è registrato un'incremento del 20% dei biglietti obliterati". Lo ha affermato l'Assessore alla Mobilità Guido Improta, a margine della presentazione di Car2go, il primo servizio di car sharing a flusso libero di Roma. Sono i primi risultati della lotta contro l'evasione sui mezzi pubblici che caratterizza questo 2014 e che ha trovato, tra i suoi sostenitori, lo stesso sindaco Marino.

Per far tornare i soldi degli evasori nelle casse dell'azienda del trasporto pubblico, continua l'Assessore, "abbiamo iniziato ad aggredire l'evasione partendo dalle metropolitane, dove si concentra il maggior numero di utenti e dove avevamo dei disservizi intollerabili, come tornelli non presidiati o velocità di chiusura dei tornelli che consentivano anche a tre-quattro persone di mettersi in trenino per passare con lo stesso biglietto", "siamo andati a visitarli, abbiamo ricontrattato il rapporto con i fornitori, mandandone via alcuni, e abbiamo ridotto i tempi di attraversamento dei tornelli".

"Tutto ciò ha comportato un incremento dei biglietti obliterati" e una diminuzione del "tasso di evasione che si è ridotto di molti punti percentuali". Si tratta, comunque, solo di un primo passo. "Dobbiamo recuperare un livello di decenza: quello che abbiamo fatto e che faremo nei prossimi mesi serve semplicemente a garantirci di nuovo un rapporto decoroso della città, solo dopo potremo prenderci delle soddisfazioni", ha aggiunto Improta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atac: nella stazione di Anagnina i biglietti obliterati sono aumentati del 20%

RomaToday è in caricamento