Covid, ristoratori in protesta apparecchiano in strada: "Siamo a terra". Salvini contestato al sit in 

Manifestazione di Fipe Confcommercio in 24 piazze italiane. Interviene anche il leader della Lega ma in diverse lo accolgono tra grida e fischi

Protesta al Pantheon (foto Ansa)

Se il Governo impone di sparecchiare alle 18, loro apparecchiano in strada. È andato in scena oggi il sit in dei ristoratori romani contro il Dpcm della Presidenza del Consiglio che obbliga bar, locali e ristoranti a chiudere prima di cena. Una tra le misure restrittive anti coronavirus.

Aperti solo a pranzo quindi, troppo poco per tenere in piedi le attività fatturando il necessario a coprire le spese e sostentare le famiglie. "Siamo a terra" è lo slogan che spiega quelle tovaglie stese sui sampietrini davanti al Pantheon con tanto di bicchieri e posate. La protesta è stata organizzata dalla Fipe Confcommercio nel cuore della Capitale e in contemporanea in altre 24 piazze italiane, dal Duomo di Milano a Santa Lucia a Napoli. 

Grandi cartelli bianchi con gli hashtag "vogliamo lavorare" e le cifre della crisi economica. Ci sono cuochi con il cappello indossato normalmente in cucina e titolari di bar, ristoranti e trattorie della Capitale. "Fateci aprire, non siamo noi il problema del contagio" ripetono durante la protesta mettendo invece sotto accusa il trasporto pubblico locale. Un modo anche di replicare alle manifestazioni di violenza andate in scena in queste ore, a Roma proprio ieri sera in piazza del Popolo e sul Lungotevere fomentate dall'estrema destra. E precisare che il diritto alla mobilitazione delle categorie nulla a che fare con chi strumentalizza il dramma vissuto dai ristoratori. 

Alla manifestazione si è presentato verso mezzogiorno anche il leader della Lega Matteo Salvini. In diversi lo hanno contestato. "Buffone, buffone" hanno gridato a suo arrivo. Il segretario della Lega è stato fischiato e contrastato da una parte dei presenti, mentre altri ristoratori (tra cui tanti cuochi della federazione italiana) hanno avvicinato l'ex ministro per confrontarsi. Salvini, dopo alcuni brevi dichiarazioni alle telecamere, si è rapidamente allontanato. Con Salvini anche i senatori William De Vecchis e Gian Marco Centinaio. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento