Politica Boccea / Via di Acquafredda, 134

Riserva dell'Acquafredda, sabato il presidio "per difendere il parco naturale dal cemento"

L'appuntamento, dalle ore 11, è stato indetto dal Comitato per la difesa della riserva naturale dell'Acquafredda. Hanno aderito molte associazioni cittadine, sindacati e partiti

Proteste contro la possibile edificazione della riserva naturale dell'Acqua Fredda, 140 ettari di natura che sorgono lungo l'Aurelia, all'interno del Gra. Per domani, sabato 24 ottobre, alle ore 11, il Comitato per la difesa dell'area verde tutelata ha indetto un presidio. La riserva naturale "è da decenni uno spazio verde a vocazione in parte agricola e in parte naturalistica, che deve essere posto nuovamente a disposizione dei cittadini", scrivono nel comunicato stampa. "Si paventa invece il pericolo che l'ente ecclesiastico, proprietario di una porzione dei terreni, possa ottenere l'autorizzazione edificatoria di 180mila metri cubi per la realizzazione di strutture sanitarie private e alberghiere".

Il riferimento è al piano di assetto approvato nei giorni scorsi dalla Giunta della Regione Lazio. Tra gli allegati al documento, ora al vaglio della commissione regionale Ambiente, c’è anche la ‘Scheda progetto numero 9’ che prevede la possibilità di edificare su 6 ettari. La maggioranza dem ha già fatto sapere che presenterà un emendamento per chiedere lo stralcio della scheda ma, di fronte alla sua prima approvazione da parte della giunta Zingaretti, è scattato l'allarme. Il riflettori sono stati accesi da una denuncia del Verde Angelo Bonelli: "La giunta Zingaretti doveva stralciare la scheda".

Il Comitato chiede quindi al Vaticano di "desistere da tale iniziativa", alla Regione Lazio "di bloccare qualsiasi autorizzazione edificatoria", al Comune di Roma "sui 60 ettari di sua proprietà" di "elaborare un progetto partecipato di rilancio paesaggistico, naturalistico e agricolo".

Lungo l'elenco delle realtà cittadine che hanno aderito all'iniziativa. In merito il sindacato Unione Inquilini di Roma, nell'annunciare la sua partecipazione, dichiara: "La soluzione della carenza di posti letto negli ospedali non è nella costruzione di nuovi poli sanitari ad opera di enti privati, ma nel potenziamento degli ospedali pubblici. Di alberghi privati, inoltre, non se ne sente alcun bisogno".

Il presidio si terrà presso via dell’Acqua Fredda 134. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riserva dell'Acquafredda, sabato il presidio "per difendere il parco naturale dal cemento"

RomaToday è in caricamento