Risciò, il Consiglio di Stato conferma lo stop 

Respinto il ricorso di una agenzia specializzata presentato contro l'ordinanza varata dal Commissario straordinario Tronca

Risciò al Colosseo, immagine d'archivio

Confermato lo stop ai risciò nella Capitale, già disposto dal commissario Tronca nel 2015. A deciderlo il Consiglio di Stato, che ha respinto il ricorso di una agenzia specializzata presentato contro l’ordinanza varata dal Commissario straordinario Tronca. Ne dà notizia il Codacons, che era intervenuto nel giudizio a sostegno del Comune di Roma e aveva chiesto ai giudici di Palazzo Spada di rigettare il ricorso confermando la validità del provvedimento. 

La Travelpro s.n.c., assieme ad altre imprese del settore turistico, aveva infatti impugnato al CdS la sentenza del Tar Lazio che, in primo grado, respingeva il loro ricorso per l’annullamento dell’ordinanza del Commissario straordinario di Roma Capitale n.24 del 25 novembre 2015, avente ad oggetto "il divieto di svolgere, in alcuni ambiti territoriali di Roma Capitale, qualunque attività assimilabile al trasporto pubblico collettivo o individuale di persone con velocipedi a tre o a più ruote anche a pedalata assistita, dotati di un motore ausiliario elettrico". A sostegno del Comune era intervenuto il Codacons, chiedendo al Consiglio di Stato di rigettare il ricorso d’appello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento