Consiglieri municipali "pendolari" e maxi rimborsi: è polemica

Consiglieri municipali che viaggiano dalla Sicilia, dal Molise o dall'Abruzzo e tutti hanno diritto a un rimborso per le spese di viaggio che, in questi casi, diventano esorbitanti

Municipi in subbuglio e consiglieri che viaggiano, molto, forse troppo se unitamente alla distanza che devono compiere per arrivare in consiglio comunale si sommano anche i rimborsi per le spese di viaggio. Questo il tema su cui si sta scatenando una bufera tra i municipi e l'amministrazione comunale che ha raggiunto il culmine il 9 maggio scorso con la nota inviata ai municipi dal Segretariato Generale del Comune, nella quale si evidenziavano forti dubbi sugli importi liquidati ai consiglieri municipali per spese di viaggio, in ragione delle norme che regolano i cosiddetti rimborsi chilometrici.

Alla base di questa storia c'è l'’art. 84, comma 3° del t.u.e.l. (Testo Unico per gli Enti Locali) secondo il quale gli Assessori comunali (anche esterni) hanno diritto al rimborso delle spese di viaggio relative a tutte le sedute consiliari alle quali prendano parte. Il problema che si è verificato e su cui si vuole fare chiarezza è che, in alcuni casi, i rimborsi sarebbero “considerevoli”. Un esempio su tutti è il caso di Alessandro Cardente che arriva dalla Sicilia, dove è stato eletto da poco con una lista civica.

Nella lettera inviata ai municipi si parla esplicitamente di "Perplessità in particolare sono indotte dalla distanza della trasferta effettuata in alcuni casi con percorrenze davvero considerevoli nell’arco della giornata e dalla circostanza che tale distanza possa essere stata coperta con una frequenza pressoché quotidiana." Partita la lettera, seguono gli atti delle amministrazioni. Così nel Municipio IV, il più sensibile all'argomento, il presidente della commissione Trasparenza, Federica Rampini, ha fatto sapere di avere avviato dei controlli.

La lista non è breve, così come le spese di viaggio: Alessandro Cardente (Idv IV Municipio) viaggia in aereo dalla Sicilia,  Marco Bentivoglio, (Pdl IV Municipio) arriva in macchina da Fiano, Michela Pace (Sel IV Municipio) da Guidonia, Romeo Iurescia (capogruppo Ivd IV Municipio) si sposta dal molise. Poi c'è chi arriva da Anzio come Francesca Gabrielli (Pdl III Municipio) o da Roseto degli Abruzzi come Alessandro Zingaretti (Pdl III Municipio). Al Tuscolano, il coordinatore della Comunità territoriale del X Municipio, Maurizio Battisti fa sapere: "Nel Municipio Roma X, in cui operiamo come coordinamento di Comitati di quartiere e Associazioni, abbiamo verificato che nei soli anni 2010-2011 sono state richieste da tre consiglieri somme a titolo di rimborso di spese di viaggio per un ammontare totale pari a € 53.409,99" e, dopo aver allegato il verbale, sottolineano: "Riteniamo che far gravare sui contribuenti un tale ammontare di spese aggiuntive rispetto a quelle già sostenute per il funzionamento degli organi municipali sia ingiustificato e inaccettabile da ogni punto di vista".



C’è chi si mette in marcia, in aereo, dalla Sicilia (Alessandro Cardente, Idv IV Municipio) , chi si “limita” a trasferte dal Molise (Romeo Iurescia, capogruppo Ivd IV Municipio) e chi si accontenta di sobbarcarsi il traffico quotidiano da Fiano Romano (Marco Bentivoglio, Pdl IV Municipio), da Guidonia Montecelio (Michela Pace, Sel IV Municipio) o, più vicino ai confini della Capitale, da ridenti località del litorale laziale come Anzio (Francesca Gabrielli, Pdl III Municipio) e della montagna, come Roseto degli Abruzzi (Alessandro Zingaretti, Pdl III Municipio).

Chilometri e soldi, quelli pubblici spesi per pagare i rimborsi del Tuel e che, nei casi più eclatanti, destano perplessità e, conti alla mano, diventa tutto più evidente. Come riporta Enrico Pazzi su Roma2013: “Per fare avanti e indietro per il week-end dal Molise il capogruppo dell'Idv Iurescia ha chiesto ed ottenuto 23.353,00 euro. Soltanto per garantire la sua presenza al consiglio e alle commissioni consiliari. La stessa cosa vorrebbe farla il suo compagno di partito Alessandro Cardente, recentemente eletto a Castelmola che ha trasferito dal 3 gennaio di quest'anno la sua residenza in Sicilia."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento